PRIMA CATEGORIA B/C – Virtus Matino-Veglie, tanto lavoro per il Giudice sportivo

Tra le altre decisioni, tre giornate a Cofano (Veglie), mille euro di multa alla Virtus Matino

giudice-sportivo

Di seguito le decisioni del Giudice sportivo dopo le partite della 24esima giornata nei campionati di Prima Categorie, gironi B e C.

GIRONE B

CALCIATORI – Una giornata a testa per Emanuele Pietracito (Castellaneta), Lorenzo Buccolieri e Luca Distratis (DB Manduria), Cosimo D’Erriquez e Samuele Sardelli (S. Vito), Angelo Lenti (San Marzano), Cosimo Coccioli (Sava), Vito Renna (V. Locorotondo).

DIRIGENTI – Inibizione sino al 31 marzo per Gennaro Imparato (F. Acquaviva); sino al 21 marzo per Antonio Massa (DB Manduria).


GIRONE C

CALCIATORITre turni di squalifica per Pietro Luigi Cofano (Veglie, “Mentre un dirigente della squadra locale provvedeva a liberare il terreno di gioco da un accendino appena lanciato dai tifosi del VIRTUS MATINO, veniva a contatto con quest’ultimo e, colpendolo con una gomitata al viso, gli provocava la rottura degli occhiali”); due giornate a Giovanni Serra (Sanarica); una a testa per Luigi Fino e Francesco Palese (Capo di Leuca), Stefano Inguscio e Mattia Coppoal (Città di Racale), Giacinto Errico (Monteroni), Michele Pati (Leverano), Raffaele Arcadio (Manduria), Cosimo Maci (Memory Campi), Giuseppe Desiderato e Matteo Chiri (Pogiardo), Simone Rizzo (R. Galatone), Alessio Greco (Seclì), Mario Presicce (Virtus Matino).

ALLENATORI – Squalifica sino al 21 marzo per Cristian Tondi (Veglie).

DIRIGENTI – Inibizione sino al 28 marzo per Elvis Marsano e Francesco Mirizio (V. Matino).

AMMENDEMille euro di multa alla Virtus Matino: “Sin dall’inizio della gara propri sostenitori accendevano n.3 fumogeni (terza recidiva) e lanciavano un accendino sul terreno di gioco; alcuni sostenitori scavalcavano la recinzione che li divide dal settore ospite,entrando in contatto con i tifosi avversari; gli stessi riuscivano a forzare una porta metallica di servizio della tribuna fino ad aprirla; un soggetto estraneo, inoltre, apriva il cancello principale collocato sotto la tribuna della tifoseria ospite e permaneva indebitamente all’interno della panchina della squadra di casa. Al termine della gara, infine, nello spazio antistante gli spogliatoi erano presenti soggetti estranei non autorizzati.(vedi supplemento di rapporto Arbitrale e rapporto del Commissario di Campo)”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati