MARTINA FRANCA – Gidiuli tra presente e futuro: “Vittoria e pubblico, obiettivi raggiunti. L’anno prossimo…”

Il tecnico è confermato alla guida del Martina anche nella prossima stagione: "Ci siederemo per programmare la prossima stagione". Poi la toccante dedica per la vittoria finale

gidiuli-ph-paolo-conserva

Foto: G. Gidiuli (©P. Conserva)

Vincere non è mai facile, nè scontato, nonostante la squadra si ritrovi catapultata nel profondo dilettantismo dopo anni vissuti tra i  professionisti. Giuseppe Gidiuli, esperto allenatore di Martina Franca, ha riportato in vita la squadra della sua città, ripartita dalla Prima categoria. La vittoria finale del campionato ha proiettato il Martina in Promozione dopo una lotta serrata contro il Vigor Moles: “Il problema dello stadio è stato un grosso handicap” – attacca Gidiuli – “e dobbiamo ringraziare i settori giovanili martinesi che hanno offerto la massima collaborazione. La giovane dirigenza che ha fatto ripartire il calcio a Martina aveva due obiettivi: far riavvicinare i tifosi alla squadra e vincere il campionato per riportare la squadra ad una categoria più consona. Entrambi gli obiettivi sono stati raggiunti” – prosegue – “, con tante famiglie presenti sugli spalti. Vincere non è mai facile anche per una squadra blasonata. Il Mola è stato un degno rivale“.

A Gidiuli non piace mai parlare dei singoli ma poter contare su un attaccante del calibro di Sergio De Tommaso ha i suoi vantaggi: “De Tommaso ci ha indubbiamente fatto fare il salto di qualità, ma” – ricorda il tecnico – “non posso non menzionare Birtolo, Rito, Laneve, Palazzo. Tutta gente che ha aumentato il peso offensivo della squadra che” – sottolinea – “, nonostante la trazione anteriore, si è rivelata la miglior difesa. A dimostrazione di un gioco di squadra notevole, con tanto spirito di sacrifico“.

Il tecnico martinese ha due dediche per la vittoria: “La dedica personale va a mia figlia che, purtroppo, è scomparsa e di cui sento la mancanza insieme alla mia famiglia. La voglio dedicare anche a questa dirigenza giovane che, nonostante i tanti problemi logistici, non ci ha mai fatto mancare il suo supporto, soddisfacendo tutte le nostre richieste. Futuro? Ci siamo lasciati con la promessa di continuare insieme, confermando anche lo staff tecnico. Ripartiamo da qui e nei prossimi giorni ci dovremo sedere per gettare le basi per una nuova stagione di vertice, perchè” – conclude Gidiuli “una squadra come il Martina non può non primeggiare“.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati