VIRTUS FRANCAVILLA – Calabro: “Giocato a viso aperto per non snaturare il nostro dna”

calabro ph di campi

Foto: A. Calabro - @G. Di Campi

Non è stata una Virtus Francavilla che si è presentata a Lecce per fare barricate. I biancazzurri di Antonio Calabro hanno provato a ribattere colpo su colpo all’undici di Padalino, per non snaturare quella che è la propria filosofia. “Abbiamo voluto essere noi stessi – rimarca il tecnico biancazzurro in sala stampa – , se è stato un errore giocare a viso aperto ce lo prendiamo. Ovviamente, se commetti errori quando sei in uscita è inevitabile pagarli. Però questa sconfitta non deve mettere in dubbio le certezze che la squadra ha acquisito finora, è fondamentale per fare bene nel futuro. Abbiamo un nostro dna in cui crediamo: a Lecce avremmo perso ugualmente anche giocando in modo diverso, ma se mi presento al Via del Mare con undici giocatori dietro la linea della palla commetto un errore di debolezza. La nostra è una mentalità che ci portiamo dall’Eccellenza, non possiamo smentirci ora che siamo arrivati a questo punto. Il processo di crescita della squadra passa da partite come questa”.

La Virtus Francavilla ha affrontato le prime tre forze del girone C, Foggia, Matera e Lecce, Calabro analizza: “Il Foggia è una squadra spagnoleggiante, bella a vedersi, ma in questa categoria il Matera di Auteri mi sembra abbia un comportamento ed una qualità più appropriate per vincere il campionato, ha più fisicità ed i centimetri giusti. Il Lecce è un giusto mix fra queste due squadre”.

Le ultime battute dell’allenatore salentino sono per i suoi trascorsi al “Via del Mare”: “Mi portò mio padre, andammo a vedere un Lecce-Juventus in cui vincemmo due a zero con i gol di Moriero e Pasculli. Il Lecce resta la mia squadra del cuore”. E fra tre giorni biancazzurri e giallorossi incroceranno ancora le armi, per la Coppa Italia, ma a Francavilla: “Mi piace vincere anche quando gioco a carte, sarà un’altra partita”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…