VIRTUS FRANCAVILLA – Calabro: “Attanagliati dai problemi ma a Siracusa arriviamo carichi”

Nonostante le numerose defezioni, i tre punti col Fondi hanno rilanciato i biancazzurri. Il tecnico: "Possiamo affrontare ogni sfida col sorriso grazie alla bontà dei risultati ottenuti da questi ragazzi"

calabro-di-campi

Foto: A. Calabro - ©G. Di Campi

Domenica la Virtus Francavilla chiuderà la stagione regolare in casa del Siracusa. I tre punti in palio non sono accessori, perché mettono in palio il quinto posto in classifica. L’undici di Antonio Calabro sarà ancora una volta incerottato, ma il tecnico non lascia spazio ad alibi: “Arriviamo a Siracusa carichi, perché il calendario ci ha dato l’opportunità di riprenderci quello che abbiamo perso negli ultimi due mesi. Sappiamo che non è semplice, si tratta di una trasferta insidiosa ed i guai che ultimamente ci stanno attanagliando continuano a darci dei problemi. Non abbiamo rientri, anzi ieri ho saputo che Gallù ha concluso la stagione perché in uno sconto fortuito in allenamento ha riportato la frattura del quinto metatarso. Noi cercheremo di andare e fare nostra la partita, come sempre, ma con tante defezioni sarà ancora più difficile”.

Possibile la conferma di Biason come centrale difensivo? “Un giocatore utilizzato non nel suo ruolo ideale può andare bene una volta poi bisogna verificare se alla lunga può dare le stesse risposte – sottolinea l’allenatore salentino – . È una possibilità, abbiamo ancora quarantotto ore prima della gara e devo ancora valutare alcune situazioni”.

Quella che si presenterà a Siracusa sarà comunque una Virtus Francavilla rivitalizzata dai tre punti col Fondi e non solo. “La vittoria aiuta tantissimo a livello mentale – ammette Calabro , anche se a parer mio lo sblocco c’è stato nella partita contro la Juve Stabia in casa, dove ho rivisto la mia squadra. Poi l’ho rivista a Reggio Calabria e di nuovo in casa contro il Fondi. Queste prestazioni, contro compagini che si equivalgono, in questo momento ci danno ancora più morale, autostima ed entusiasmo, potendo andare ad affrontare ogni sfida col sorriso, cosa che ci possiamo permettere grazie alla bontà dei risultati che hanno ottenuto questi ragazzi”.

Un avversario scomodo quello siciliano, la cui parabola è stata molto simile a quella dei biancazzurri. “Il Siracusa ha cominciato male il campionato, poi ha iniziato a riprendersi quando lo abbiamo fatto anche noi. A gennaio ha mantenuto la struttura ed ha proseguito nel lavoro tecnico-tattico di un giocattolo che va sempre più a migliorarsi. Non sono per niente meravigliato. Noi all’andata facemmo la migliore prestazione, però gli sto rivedendo adesso ed hanno una grossa fase difensiva, che inizia dalle due punte, con delle ripartenze degli esterni molto veloci. In casa loro, su di un campo che un po’ somiglia molto al nostro per dimensioni, sono molto pericolosi”.

Le ultime battute di Calabro sono pensieri di stima e pubblico elogio per i suoi collaboratori: “Io mi presento in sala stampa o in panchina, sono il principale responsabile, ma dietro di me ci sono dei lavoratori eccellenti. Io mi ritengo fortunato ad avere a disposizione uno staff del genere. Potrei anche non venire al campo, non andare in panchina durante una partita, ma io sono tranquillo perché ho a disposizione uno staff tecnico eccezionale”.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…