Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

TARANTO – Prosperi: “Peccato per il risultato”. Pambianchi: “Quando non concretizzi…”

Fabio Prosperi, allenatore del Taranto, nasconde il rammarico per una vittoria sfumata nel finale soffermandosi sulla buona prestazione dei suoi giocatori: “Sono contentissimo per la prestazione dei ragazzi. L’unico neo” – sottolinea il tecnico – “è quello di non aver chiuso la partita prima del loro gol perchè abbiamo avuto tante occasioni per raddoppiare, nonostante la stanchezza“. Come contro il Fondi, anche contro l’Akragas il gol subìto è arrivato su palla inattiva. Prosperi risponde così: “Ho chiesto del tempo per lavorare su questo aspetto. Se me lo volete concedere… Gli attaccanti? Hanno giocato bene. Bollino è stato una spina nel fianco dell’Akragas e, a questi livelli, è imprendibile“. L’ultima domanda verte sulla questione Stendardo. Il tecnico dribbla: “Ho letto tante stupidaggini su questa vicenda che non ne voglio più parlare. A me interessa lo spirito del gruppo” – conclude Prosperi “, che c’è“.

Ha parlato anche il capitano del Taranto, Francesco Pambianchi, che non nasconde la sua delusione per un pareggio amaro: “C’è rammarico perchè abbiamo giocato una bella partita, con tante occasioni ma alla fine ce ne torniamo con un punto. Il calcio è così: quando non riesci a concretizzare rischi di essere punito“. Ci sono anche aspetti positivi: “Siamo sulla strada giusta e” – prosegue – “i risultati arriveranno. Cerchiamo di applicare le direttive del mister e la prestazione ci conforta. Stiamo lavorando tanto per uscire fuori da questo momento negativo” – conclude Pambianchi “ed è plausibile un pò di stanchezza nel finale“.