TARANTO – Pagelle, Maurantonio in serata di grazia. Stendardo il leader

Stendardo, autore del primo gol stagionale del Taranto (@F. Capriglione per Salento Sport)

Foto: Stendardo saluta la Curva Nord (@F. Capriglione per Salento Sport)

Le pagelle di Taranto-Matera

TARANTO

Maurantonio 7: Serata di grazia per il portiere del Taranto superato dal calcio di rigore battuto da Infantino. Un paio di parate importanti e una perfetta lettura delle azioni offensive del Matera hanno trasmesso sicurezza a tutta la squadra.

De Giorgi 5.5: Non è al meglio della condizione fisica e la sua prestazione scende di tono con il passare del tempo. Generoso come sempre ma contro questo Matera serviva altro.

Pambianchi 6.5: Il capitano è il solito lottatore: corre, lotta, contrasta con ogni mezzo e si propone anche in avanti. Una sicurezza.

Nigro 6.5: Ancora una buona prestazione per il centrocampista campano che corre più di tutti, ripiegando ma rendendosi pericoloso nella fase offensiva. Nel secondo tempo, l’azione con Balistreri avrebbe meritato maggior fortuna.

Paolucci 5: Qualche spunto, inserimenti furtivi ma poco altro. Un giocatore di prospettiva e da seguire. L’impressione è che una volta entrato negli schemi di Papagni possa ritagliarsi il suo spazio. Balzano (1’st) 5,5: Subito un grande intervento difensivo ma dopo tanta frenesia e poca tecnica. Da lui comunque ci si aspetta grinta e coraggio che non sono mancati.

Stendardo 7: Ha il merito di sbloccare la partita e di guidare la difesa in maniera eccellente. Insieme a Pambianchi è uno dei cardini della difesa del Taranto.

Potenza 5.5: La fase difensiva sulla fascia non è il suo pezzo forte ma ha il merito di creare spazi e di impegnare l’avversario. Cambiato nella ripresa quando, in posizione più centrale, lasciava intravedere segnali di ripresa fisica. Magnaghi (16’st) 5: Pochi palloni toccati e male. Forse non era la pedina adatta per sostituire Potenza in un momento in cui il Matera era padrone del campo.

Sampietro 5.5: Inizia male e, durante la partita, non decolla. Paga l’impegno ravvicinato di Coppa Italia contro il Fondi. Da rivedere.

Bollino 5.5: Da una sua sgroppata nasce la punizione trasformata poi da Stendardo. Qualche errore di troppo nella lettura dell’azione permettono al Matera di ripartire. Deconcentrato.

Balistreri 6: Lotta su ogni pallone che arriva in avanti facendo salire l’azione. Da un attaccante con le sue doti non ci si può aspettare corsa, fatica e gol: urge trovargli un compano che lo completi.

Altobello 5: Disordinato ma grintoso. Un difensore che si è sacrificato molto alla causa rossoblù ma che ha commesso qualche errore tecnico di troppo. Lascia il campo ad un quarto d’ora dalla fine, ormai stremato. Cedric (31′ st) sv: Pochi sprazzi per il giocatore di colore, a digiuno di allenamenti con i nuovi compagni.

All. Papagni 6: Qualche cambio discutibile ma contro questo Matera, con una rosa ancora da puntellare, non poteva fare molto altro.

MATERA

Bifulco 5.5, Mattera 6, De Rose 5.5 (Iannini 8’st 6), Piccinni 5.5, Infantino 7 (Adriano 42’st sv), Strambelli 7.5, Carretta 6 (Sartore 31’st 6), Armellino 6, Di Lorenzo 6.5, Casoli 7, Ingrosso 6. All. In 2a: Cassia 6.5

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…