Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MARTINA FRANCA – Stadio, fidejussione, iscrizione con riserva: quante grane da risolvere…

Quante grane da risolvere in casa Martina Franca. Tra questione stadio e questione fidejussione per l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro, non si trascorrono ore serene e tranquille in valle d’Itria.

Per quanto riguarda lo stadio, la battaglia tra Amministrazione comunale e società per l’utilizzo del Tursi e, soprattutto, per la questione delle spese di ordinaria e straordinaria amministrazione, si è risolta con la firma, da parte dell’Ente, di una convenzione che non soddisfa le richieste del club. A ciò, si sono, poi, aggiunte alcune segnalazioni da parte della Questura riguardanti delle disposizioni a cui ottemperare riguardo la questione sicurezza.

Non si sa, quindi, se la convenzione, ad oggi, sia stata firmata dalla società e se questo sia uno dei documenti allegati nell’incartamento presentato dal dg Nino Petrosino all’atto dell’iscrizione del Martina al prossimo campionato. Con la possibilità, quindi, di subire penalizzazioni di punti in classifica per il prossimo torneo, dato che la comunicazione riguardante lo stadio in cui giocare le prossime gare interne è avvenuta fuori tempo massimo rispetto ai tempi fissati dalla Lega Pro.

Altra grana da risolvere è quella della fidejussione di 400mila euro, necessaria per formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato. Questa cifra, al momento, parrebbe non esserci e, di conseguenza, l’iscrizione del Martina Franca è, allo stato delle cose, incompleta.

Il tempo stringe: scadrà, infatti, il 14 luglio prossimo il termine per sanare tutto e per partire, nel prossimo torneo, con dei punti di penalizzazione. Situazione in cui si troveranno tante altre squadre di Lega Pro.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment