MARTINA FRANCA – Ciullo e arbitri: “Sono ancora terribilmente incazzato per quello che è successo a Matera…”

(di Giovanni GULLI) – A margine della gara col Cosenza, con l’allenatore del Martina, Salvatore Ciullo, è stato affrontato un tema riguardante gli arbitraggi, a suo dire alquanto condizionanti le gare della sua squadra. In particolare, Ciullo lamenta una mancata concessione di un rigore nel secondo tempo, per un fallo di mano in area calabrese, non visto dal Sig. Cifelli di Campobasso, che si va a sommare con quanto accaduto a Matera lunedì scorso allorquando, col Martina in vantaggio, il direttore di gara non esibì un secondo cartellino giallo ad un giocatore materano e, nella stessa azione, non applicò la regola del vantaggio che avrebbe consentito ad Arcidiacono di presentarsi a tu per tu col portiere di casa.

“Non voglio piangermi addosso, ma sono terribilmente incazzato ancora per quello accaduto a Matera. Oggi mi sono complimentato con l’arbitro per il rigore concesso al Cosenza, poichè non era facile da vedere (valutazione, la sua, ampiamente condivisibile, ndr), e ho fatto lo stesso per quello non dato per il fallo su Montalto che ha simulato, ma non è comunque giusto non dare un rigore evidente, la cui sussistenza mi è stata anche confermata dal calciatore. Sappiamo che per noi la strada è sempre in salita, che dobbiamo essere più bravi e più forte anche per questo anche perché scendiamo in campo per fare sempre il nostro dovere e non possiamo accettare queste situazioni”.

Effettivamente, volendo giudicare la direzione di gara della partita col Cosenza, di per sé, per come si è svolta la gara, nove cartellini gialli, cinque a carico del Martina e quattro al Cosenza, francamente sembrano eccessivi, seppur per almeno quattro, a norma di regolamento, la sanzione era giusta; con questo non vogliamo giudicare negativamente la prova del direttore di gara che, nel complesso, non ci pare che abbia sfigurato.

Piuttosto, gli errori arbitrali visti a Matera (ed in questo sposiamo in pieno la tesi di mister Ciullo), che hanno palesemente danneggiato il Martina in un momento cruciale della gara, forse sono stati più marchiani e chissà se un possibile ricorso ai giudici di linea, così come già avviene in categorie superiori, possa, almeno in parte, sopperire al problema e rendere più agevole il compito della giacchetta nera principale.

Oggi, per la velocità delle azioni che si constata a tutti i livelli in questo calcio moderno, all’occhio dell’arbitro alcune dinamiche nel corso della gara possono sfuggire e forse ricorrere a tale “ausilio umano” può evitare anche polemiche che rischiano di avvelenare ulteriormente il pallone italiano.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…