MARTINA FRANCA – Ciotola è solo un’illusione, la Paganese reagisce e ne fa tre

martina tifosi

Foto: tifosi del Martina

Il Martina perde a Pagani, ma il risultato non deve trarre in inganno, poiché, rigori a parte, la squadra di Incocciati non ha del tutto demeritato. Diversi sono stati i segnali positivi, come l’atteggiamento avuto anche dopo la terza rete quando il Martina ha comunque continuato a cercare la porta avversaria, difettando forse in finalizzazione, anche se questa non è una novità.

I ritmi sono da subito gradevoli, con la Paganese che fa la partita ed il Martina che si difende, ma con un certo ordine, seppur rischiando qualcosa al 2′ con un tiro dell’ex di turno, Sirignano, destinato nell’angolo ma su cui uno dei nuovi innesti, Diakité, respinge ed allontana. Al 10′ ripartenza paganese in velocità con Cunzi che impegna Viotti dal limite alla parata a terra in due tempi. Il Martina c’è e prende le misure ai locali, impegnando Marruocco dai venti metri con un tiro di Schetter che costringe il numero uno di casa alla respinta a pugni sul primo palo. E’ un avvisaglia del gol martinese che giunge appena un minuto dopo, su azione d’angolo, con uno schema sui cui Marchetti alza la palla proveniente dalla bandierina per l’accorrente Ciotola, al suo esordio, che, tutto solo, mette la palla sotto l’incrocio, con la difesa campana colta di sorpresa. La Paganese non ci sta a perdere, si riorganizza e, complice un eccessivo arretramento del baricentro del gioco del Martina, guadagna metri e si rende insidiosa dapprima al 21′, sugli sviluppi di una punizione, con Carcione che impegna Viotti alla parata e, successivamente, al 24′ con Dozi che dalla destra cerca l’incrocio dei pali con un tiro teso sul quale Viotti è superlativo nell’alzare la sfera in angolo.

Il pubblico di casa, intanto, esprime tutto il suo disappunto verso la lega con uno striscione che recita “Per tornare alla vera serie C si giochi la domenica alle 15”, dimostrando (e non sono gli unici) una certa avversione verso lo “spezzatino” anche delle partite della terza serie nazionale. Il loro umore si rasserena al 39′ quando, per un evidente fallo di Marchetti su Cunzi, l’arbitro decreta il rigore che Caccavallo, al suo quinto centro stagionale, realizza spiazzando ViottiE la sfortuna si abbatte anche sul Martina, quando Palmiero, sfruttando un rimpallo al limite dell’area su un giocatore pugliese colpito in pieno volto dal pallone nel tentativo di bloccare Caccavallo, riesce ad incunearsi in area e a trafiggere per la seconda volta Viotti.

Nel segno della continuità per la Paganese l’inizio della ripresa, quando al 3′ D’Alterio atterra un avversario e provoca il secondo rigore di giornata che Caccavallo, anche questa volta, trasforma spiazzando Viotti. Incocciati prova a ridisegnare la squadra, inserendo Baclet, Di Lauri e Taurino, e rischiando con un 4-2-4 nella speranza di rimettere in corsa i suoi. Baclet si sistema sull’out destro ed al 22′ un suo tiro costringe Marruocco alla parata a terra, mentre tre minuti dopo, da un suo cross, Diakité, veramente per un soffio, manca la deviazione sotto rete in area piccola, col portiere di casa fuori causa. Tanto possesso palla, tanto movimento dal centrocampo in su, con la Paganese arroccata nella propria fetta di campo, ma per il Martina il gol non arriva ed ora la testa va ai due prossimi impegni casalinghi, mercoledì nel recupero col Cosenza e domenica con l’Ischia per cercare di dare una svolta a questa stagione che proprio non decolla.

***

Domenica 24/1/2016, ore 15.00
Stadio “Marcello Torre” di Pagani (SA)
Lega Pro gir. C 2015/16 – 19^ Giornata

PAGANESE – MARTINA 3 – 1
RETI: 16’pt Ciotola (MF), 39’pt e 3’st Caccavallo (PAG) su rigore, 42’pt Palmiero (PAG)

PAGANESE: Marruocco, Esposito, Bocchetti, Carcione, Sirignano, Dozi, Deli (38’st Grillo), Palmiero, Cicerelli (27’st Gurma), Caccavallo, Cunzi (40’st Vella). A disposizione: Borsellini, Acampora, Parente, Cassata, Bernardini, Tommasone, Della Corte, Maione, De Feo. Allenatore: Grassadonia

MARTINA: Viotti, Allegra, D’alterio, Cristofari (5’st Baclet), Migliaccio, Marchetti, Ciotola, Kuseta (6’st Di Lauri), Diakitè, Dianda, Schetter (20’st Taurino). A disposizione: Gabrieli, Antonazzo, De Lucia, Zappacosta, Topo, Gaetani, Basso, Simone. Allenatore: Incocciati

ARBITRO: Detta di Mantova (Berti – Palermo)

NOTE: Pomeriggio soleggiato con temperatura intorno ai 10° e terreno in buone condizioni. Spettatori 1000 con una cinquantina di sostenitori provenienti da Martina Franca. Ammoniti: Deli (PAG); Marchetti, Cristofari, D’alterio e Allegra (MF). Espulso al 93′ Allegra (MF) per doppia ammonizione. Angoli: 4 – 4 . Recupero: pt 1′ ; st 4′.

Articoli Correlati

  • rizzo-coribello LECCE – Rizzo sul Catania: “Una squadra arrabbiata con Lodi a dettare i tempi”. Pacilli e Marino ok

    “Lavorare reduci da una vittoria aiuta sempre. Ripartiamo dalla prestazione offerta con il Trapani, di carattere, attenzione e determinazione”. Così Robertino Rizzo alla vigilia di Catania-Lecce, in programmi domani sera, in terra siciliana, con calcio di inizio fissato alle ore 20.30. “Questa mattina abbiamo svolto la rifinitura in Calabria – ha aggiunto – Pacilli e Marino…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì: “Polverone politico sulla questione stadio. Ora religioso silenzio”

    Il presidente onorario della Virtus Francavilla, Antonio Magrì, ha posto chiarezza col seguente comunicato sulla questione legata al “Giovanni Paolo II”. “Ancora una volta – si legge nella nota diffusa dal club biancazzurro – apprendo con stupore che una mia dichiarazione sulla questione stadio ha dato vita ad un polverone politico con diverse prese di…

  • bleve caputo LECCE – Doppio movimento di portieri: Bleve parte, blindato Chironi

    Movimento di portieri in casa Lecce. La società ha appena ufficializzato l’allungamento del contratto con Gianmarco Chironi, estendendolo sino al 30 giugno del 2020. Contestualmente i giallorossi hanno ceduto, a titolo temporaneo e con diritto d’opzione, il diritto alle prestazioni sportive di Marco Bleve alla Ternana Calcio. Per Bleve si tratta, quindi, di approcciarsi al…

  • Comunicato ufficiale Taranto TARANTO – Ufficio stampa e segreteria si rifanno il look

    Il Taranto prosegue l’opera di allestimento del nuovo organigramma societario, che si colora di rosa. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale del tecnico e del direttore sportivo, la società presieduta da Elisabetta Zelatore annuncia gli arrivi di Ninni Cannella, in qualità di addetto stampa e della signora Mariagrazia Sigrisi, a capo della segreteria. A fargli…

  • caturano-salvatore-lecce-leccesetteIT LECCE – Meluso blinda Caturano: “Lo vogliono? Costa almeno due milioni”. Agostinone saluta

    Ancor prima dell’inizio del campionato, il Lecce è costretto a difendersi da un attacco avversario. Non parliamo di sfide sul campo bensì dietro la scrivania, poiché il neo retrocesso Pisa si è lanciato a capofitto alla ricerca di un attaccante il cui profilo risponde al nome di Salvatore Caturano. Il tecnico dei toscani Carmine Gautieri ha…

Lascia un commento