Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’AVVERSARIO – Bomber Iemmello e gli ex Angelo e Di Chiara per ripartire nel derby: il Foggia di De Zerbi

Nella sesta giornata del campionato di Lega Pro Girone C il Lecce di Antonino Asta si troverà a disputare il suo terzo derby stagionale. Il match di domenica non sarà però un semplice incontro tra due club corregionali, perché stavolta i giallorossi andranno a giocare sul terreno di gioco di una delle serie pretendenti al primo posto, cioè il Foggia di Roberto De Zerbi. I rossoneri, proprio come i salentini, si trovano in ritardo in classifica rispetto ai pronostici della vigilia, elemento che renderà ancor più avvincente una sfida tra le più attese dell’intero torneo.

Il Foggia Calcio, nato sulle ceneri della storica Unione Sportiva Foggia, torna così tra le favorite per la promozione in Serie B dopo ben cinque anni (Nel 2010 i pugliesi arrivarono sesti con in panchina il rientrante Zdenek Zeman), nel corso dei quali i tifosi foggiani sono sprofondati nel baratro dei dilettanti a causa del fallimento del 2012. Quelli che tutti, in casa rossonera, sperano siano anni bui ormai per sempre alle spalle, sono stati i peggiori nella storia del club, che in precedenza non era mai sceso sotto la quarta serie. Lo stesso storico club che aveva disputato la Serie A in ben undici stagioni, con gli irripetibili picchi dei primi anni ’90 targati Zeman, in cui nel capoluogo dauno si giocava quello che per molti era il calcio più bello d’Europa. Alla massima serie risalgono appena due (entrambe vittorie rossonere) dei 52 precedenti tra Foggia e Lecce, per un bilancio nettamente a favore dei salentini: 27 vittorie (compreso il clamoroso 8-0 del 1950) contro le 16 della società ora presieduta da Lucio Fares, più 9 pareggi. Considerando le sole gare disputate in Capitanata il totale vede invece in vantaggio i rossoneri per 14 vittorie a 7, più quattro pareggi. Proprio con una vittoria locale si è concluso l’ultimo incrocio allo “Zaccheria”, quando nel dicembre scorso i ragazzi di De Zerbi si imposero 2-0 (doppietta Sarno) su quelli di Lerda. Il Lecce non espugna Foggia dal lontano 1962 (finì 1-2), mentre l’ultimo precedente assoluto è l’1-0 in favore dei giallorossi della scorsa primavera, quando al “Via del Mare” un gol di Doumbia a tempo scaduto fece gioire i tifosi locali.

A causa di quella sconfitta i rossoneri di De Zerbi rinunciarono definitivamente ad ogni velleità di play-off, concludendo poi la stagione con un comunque onorevole settimo posto. Le premesse di quest’anno, tuttavia, sono totalmente differenti, tant’è che, come detto, Iemmello e compagni sono stati indicati come una delle favorite per il primo posto finale. A testimonianza di come bene ha agito la società rossonera nell’ultimo calciomercato, il fatto che gli esperti del settore abbiano indicato proprio il club di Fares come una delle regine della sessione estiva delle compravendite 2015/2016, grazie ad una serie di innesti che hanno consegnato al tecnico bresciano una rosa di valore e dalle rinnovate ambizioni.

L’inizio di campionato, però, non è stato all’altezza delle aspettative. Nelle prime cinque giornate il Foggia ha raccolto appena cinque punti, frutto di una sola vittoria (l’ultima gara casalinga con il Melfi), due pareggi e ben due sconfitte, all’esordio con la sorpresa Paganese e nel big match di Benevento. Nonostante qualche mugugno, il sostanziale equilibrio che regna nel campionato tiene decisamente accesa la fiducia intorno alla squadra ed al tecnico De Zerbi, tra le rivelazioni della passata stagione e che viene indicato come uno degli allenatori emergenti e che meglio fanno giocare la squadra dell’intera categoria.

In più, il tecnico giunto appena al suo secondo anno tra i professionisti può vantare su una rosa di alto livello. Tra i pali Narciso è una sicurezza, ed è protetto da una difesa guidata da un grande ex-Lecce, il brasiliano Angelo (oltre 130 presenze in giallorosso). Al suo fianco agiscono di solito Loiacono, Gigliotti, ed Agostinone, che per il match di domenica è in ballottaggio con un altro ex di turno, Gianluca DI Chiara. La mediana è guidata dal terzo elemento foggiano con un passato nel Salento (a completare il parco ex c’è anche il terzino Bencivenga), Cristian Agnelli, che però non ha mai debuttato in campionato con la maglia del Lecce. Al suo fianco dovrebbero esserci Coletti e Gerbo, a sostegno del trio d’attacco formato da Sarno (o Floriano), Iemmello e Viola.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment