UGENTO – Oliva: “A Martina con rispetto ma senza paura. La vittoria e i playoff se li giocheranno…”

Alla vigilia del big-match della sesta giornata di Eccellenza, il tecnico giallorosso traccia un mini-bilancio delle prime cinque gare di campionato: "Se guardo la classifica sono orgoglioso dei ragazzi, resta un po' di amaro in bocca per le rimonte subite da Otranto e Deghi..."

oliva-coribello

Foto: Mimmo Oliva (@SalentoSport/M. Coribello)

Nelle prime cinque uscite stagionali, l’Ugento ha collezionato tre vittorie e due pareggi, risultati che tramutati in numeri significano undici punti e primo posto in classifica; grande soddisfazione per la partenza, ma anche un po’ di rammarico forse, per  aver subito due pareggi in rimonta nelle ultime due apparizioni tra le mura amiche: “Se oggi guardo la classifica non posso che essere soddisfatto ma soprattutto orgoglioso dei miei ragazzi – racconta a SalentoSport il tecnico giallorosso Mimmo Oliva, un gruppo che attraverso il duro lavoro e i sacrifici è riuscito a conquistare tutto sul campo e con grande merito, come dimostra anche la voce zero nella casella sconfitte; magari aver subito due rimonte con Otranto e Deghi può lasciare un po’ di amaro in bocca, ma occorre dare anche merito agli avversari che ci hanno creduto fino alla fine. Ad essere sincero io credo che in un campionato così lungo esiste una sorta di compensazione degli episodi, quindi nessun rammarico e testa alta, consapevoli che il nostro obbiettivo principale resta sempre e comunque la salvezza”.

Nelle prime cinque uscite stagionali si è da subito denotato un campionato molto equilibrato, con tre compagini al comando, e molte inseguitrici con il fiato sul collo: “Fino ad oggi – aggiunge il tecnico ex Casarano – il campionato sta rispettando le attese iniziali, confermandosi molto tosto ed equilibrato; io personalmente sono convinto che alla fine i valori verranno fuori e a giocarsi la vittoria finale ed un piazzamento nei playoff saranno squadre come il Corato, la Fortis Altamura, il Martina, il Trani stesso che senza la penalizzazione oggi avrebbe gli stessi punti nostri, e ci metto anche il Barletta, che una volta trovato la giusta quadra, dirà certamente la sua, considerando che i biancorossi possono contare su un organico di primissimo livello”.

Domenica l’Ugento fará visita al Martina in uno scontro ad alta quota, che non spaventa il tecnico giallorosso: “Certe sfide in determinati stadi e con avversari dal grande blasone, sono senza dubbio belle da vivere e da giocare, con grande rispetto, ma senza paura, perché credo che la paura nel calcio è una parola che non debba esistere; entreremo in campo consapevoli della loro forza, ma altrettanto vogliosi di giocarci la nostra partita a viso aperto utilizzando al meglio le nostre armi, poi – conclude Oliva – al termine dei novanta minuti sarà il campo a dare il suo verdetto”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati