Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LIVE! CASARANO- FIDELIS ANDRIA, a Nardò a vincere è solo il maltempo

LIVE! CASARANO-ANDRIA

Nardò, stadio “Giovanni Paolo II”
domenica 24/11/2013, ore 14.30
Eccellenza 2013/2014 – 13ª giornata

CASARANO-ANDRIA 0-0

CASARANO: Leopizzi, Margagliotti (43’st Giannuzzi), Desiderato, Ruggiero, Mirabet, Calabuig, Regner (40’st De Razza), Stechina, Impallari, Salvadore, Gennari (20’st Marinelli). A disposizione: De Marco, Mignaco, De Pascalis, Lezcano. Allenatore: Alessandro Longo.

ANDRIA: Sansonna, Abruzzese, Colucci, La Fortezza, Crescente, Colangione, Cannone (27’st Auciello), Riontino, Albrizio, Zotti (40’st Serri), Moscelli (34’st Rana). A disposizione: Simone, Corcelli, Grieco, De Santis, Rana. Allenatore: Nicola Ragno.

ARBITRO: Marco Acanfora, di Castellammare di Stabia.

NOTE: Pomeriggio nuvoloso, temperatura 13°. Terreno di gioco in pessime condizioni di gioco dopo il violento temporale nei primi minuti di gioco. Ammoniti: Crescente, Riontino, Albrizio, La Fortezza (A), Calabuig (C). Recupero: 0’pt e 3’st.

***
Finisce a reti inviolate la gara tra Casarano e Andria. Lo spettacolo sugli spalti non ha rispecchiato quanto visto in campo, a seguito di una partita avara di emozioni.

Saranno 3 i minuti di recupero.

43′ Ultima sostituzione per i rossazzurri con Giannuzzi che rileva Margagliotti

40′ Cambiano sia Longo che Ragno. Nel Casarano De Razza prende il posto di Regner, nell’Andria Serri per Zotti.

La partita scorre e non offre più spunti degni di nota.

34′ Secondo cambio per l’Andria: Rana per Moscelli

27′ Cambia anche mister Ragno: Auciello subentra a Cannone.

20′ Primo cambio per il Casarano: Marinelli entra in campo al posto di Gennari.

16′ Punizione da posizione pericolosa per l’Andria. Zotti ci prova direttamente dai 25 metri e la sua conclusione termina a lato di poco.

14′ Azione manovrata dell’Andria con Zotti che serve Colucci sulla sinistra. Il cross del terzino finisce direttamente tra le braccia di Leopizzi.

8′ Margagliotti dalla destra serve Impallari che colpisce di testa con una bella torsione. La sua conclusione, però, si spegne a lato.

1′ Ripartiti. Non si registrano cambi tra le due formazioni.

***
Finisce sullo 0-0 il primo tempo di Casarano-Andria. Gara avara di emozioni, anche e soprattutto per vie delle pessime condizioni del terreno di gioco.

40′ Andria in avanti con Albrizio che si libera della marcatura e libera il tiro, La sfera finisce alta sopra la traversa.

35′ Azione spettacolare del Casarano con Impallari che dribbla Colangione e serve Regner all’indietro. Il numero sette argentino trova un ottimo corridoio per l’insterimento di Stechina che, però, spreca con un dribbling di troppo.

19′ Partita apprezzabile dal punto di vista agonisto, un po’ meno sul piano tecnico.

15′ Peggiorano le condizioni del terreno di gioco, in particolar modo sulle fasce. Spesso i giocatori di entrambe le compagini scivolano, non riuscendo a controllare i rimbalzi irregolari della sfera.

5′ Bella combinazione tra Impallari e Salvadore, il capitano rossazzurro va al tiro ma Sansonna è attento.

Dopo le verifiche effettuate insieme ai capitani delle due squadre, il signor Ancafora ha dato l’ok: Casarano-Andria può proseguire!

LA GARA È MOMENTANEAMENTE SOSPESA

4′ Nubifragio a Nardò! Il direttore di gara è costretto a sospendere l’incontro e mandare le due squadre negli spogliatoi.

3′ Casarano vicinissimo al gol con Ivan Regner, che dalla destra si accentra e calcia. Sansonna respinge con i piedi in angolo.

1′ Partiti

Prima del fischio d’inizio, viene rispettato un minuto di silenzio per la tragedia che ha colpito il popolo sardo.

Amiche e amici sportivi, buon pomeriggio da SalentoSport. Sfida dal sapore storico oggi in scena al “Giovanni Paolo II” di Nardò tra due formazioni dal passato glorioso nel professionismo. Il big match della 13ª giornata della massima serie pugliese vede affrontarsi quelle che sono considerate da tutti gli addetti ai lavori le due principali candidate alla vittoria finale. Dopo una partenza stentata, Casarano e Andria hanno ritrovato la via dei risultati, portandosi, rispettivamente, a due e a quattro punti dalla vetta. Gli ingredienti per un pomeriggio di forti emozioni, dunque, ci sono tutti. Vivile insieme a noi!