Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

HELLAS TARANTO – Renna: “L’Otranto ha un ottimo palleggio, ma era alla nostra portata”

L’allenatore dell’Hellas Taranto, Gianpaolo Renna, analizza la sconfitta di Otranto. “Il primo tempo è stato ottimo – sostiene – abbiamo avuto due occasioni nitide. Poi nella ripresa una punizione ben calciata ha fatto sì che la gara cambiasse. Da quel momento, però, non abbiamo avuto la forza di reagire, tant’è che siamo stati puntualmente puniti dal secondo gol dell’Otranto. Dopo ci abbiamo anche provato a riaprire il match, costruendo una grande occasione salvata sulla linea. È stata una partita a due facce in cui non c’è stata la reazione sperata. Si poteva certamente fare di più”.

Sulla compagine idruntina guidata da Andrea Salvadore: “Si tratta di una buona squadra – nota Renna – che ha mostrato un ottimo palleggio; una compagine, però, alla nostra portata. L’episodio della punizione ci ha penalizzato e poi a mio avviso ci poteva stare anche un penalty a nostro favore, non concesso, per fallo di mano. Ora, archiviata la sconfitta, mi aspetto dai ragazzi una reazione decisa. Prepareremo la gara contro il Bitonto consapevoli degli errori che abbiamo commesso, puntando a fare maggiore attenzione sui calci piazzati. Troppe, infatti, sono state le circostanze in cui abbiamo pagato a caro prezzo disattenzioni commesse su azioni derivanti da palle inattive”.

“Ripartirò dall’aspetto mentale – aggiunge Renna – le sconfitte devono essere accettate e analizzate. Il risultato non deve condizionarci anche se la classifica si sta iniziando a delineare. Dobbiamo lottare per salvarci e possiamo farcela perché ho un’ottima squadra. Mi manca qualcosina in avanti ma non è una scusante. Questa situazione non mi spaventa”.