GALLIPOLI vs MANDURIA – Cinque gol per il primato giallorosso, ma i biancoverdi non mollano mai

Pioggia, sole, gol, espulsioni e mille sussulti: non è mancato nulla nel menù del match tra Gallipoli e Manduria, vietato ai deboli di cuore, vinto dai giallorossi di Calabro per 5 a 4. Dopo una prima frazione praticamente a senso unico, nella ripresa i biancoverdi di Giunta riescono a mettere in piedi con orgoglio una gara che sembrava ormai compromessa, andando vicini ad una rimonta da “capitolo speciale” nel copioso libro della storia del calcio.

Il Gallo si abbatte sul Manduria come la pioggia sul sintetico del “Bianco”: equazione perfetta per descrivere l’inizio spumeggiante dei giallorossi, che, dopo aver fatto le prove generali con Rescio, la cui conclusione schiacciata grazia gli ospiti al 5′, trovano il vantaggio dopo otto minuti, con la complicità del numero 1 messapico Laghezza, piuttosto goffo nel farsi scappare dalle mani la strana traiettoria disegnata da Savino e punito da Presicce che di testa sigla l’1 a 0; passano appena 5 minuti e Rescio viene fermato in area da Mero, nessun dubbio per Panettella e rigore. Dagli 11 metri si presenta Villa che con freddezza firma il raddoppio. Il primo segnale lanciato dal Manduria si registra al 24’ con Lotito, la cui punizione velenosa dalla distanza viene neutralizzata in corner da Donateo; al 40’ lo stesso giovane centrocampista messapico si accentra da destra e sfodera un bolide che va a gonfiare la rete rimettendo i suoi in carreggiata. Ma quasi allo scadere del tempo, Presicce è abile a controllare un pallone dimenticato in area dopo lo scambio stretto tra Galdean e Villa ed a fulminare Laghezza: si va al riposo con il Gallo avanti per 3 a 1.

In avvio di ripresa Malagnino all’undicesimo prova a scaldare i guantoni di Donateo, l’estremo giallorosso controlla senza affanni. Dalla parte opposta, siamo al 12’, è sempre Presicce-show: l’attaccante, partito sul filo del fuorigioco, controlla con eleganza il perfetto lancio di Savino e in diagonale sul palo lungo realizza il 4 a 1 e la sua personalissima tripletta. Gara finita? Nemmeno per scherzo. I giallorossi allentano un po’ la tensione ed un Manduria orgoglioso prova ad approfittarne: De Giorgi, sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale, raccoglie la sfera in area ed inventa una strana parabola che beffa Donateo. Al 17’ gli ospiti trovano ancora la via del gol con Zaccaria: il terzino prima si vede respingere con i piedi da Donateo un colpo di testa ravvicinato, poi ritrova il pallone sulla stessa zolla dell’area di rigore e stavolta con un robusto destro incrociato non dà scampo al numero 1 di casa.

Il team di Calabro cerca subito di ristabilire le distanze e ci riesce con un pezzo di bravura di Mariano, il quale dopo un buon break in mediana si avventura in solitaria e, giunto all’ingresso dell’area di rigore, realizza la quinta segnatura di marca gallipolina con un sinistro chirurgico. Ancora occasioni con Laghezza provvidenziale da una parte, nell’anticipare Villa sul cross di Savino, e Casalino da quella opposta sulla stessa soluzione di Malagnino. Malagnino protagonista al 23’: il capitano biancoverde viene toccato in area ed il fischietto barese decreta il secondo penalty di giornata. Lo stesso numero 10 mette a segno per il rocambolesco gol del 4 a 5.

Un secondo tempo che sembra non volersi placare: c’è ancora tempo per assistere all’espulsione diretta di Rescio, al 26’, che affonda un tackle duro su un avversario a centrocampo, e alla possibile palla del sesto centro per la formazione di casa con Alessandrì in ritardo sul tiro-cross di Savino, dopo la splendida giocata di Villa. Il centravanti bolognese va alla ricerca della doppietta personale, sfiorandola direttamente su calcio piazzato al 40’; nel finale ultimo sussulto di marca manduriana con Malagnino che chiama in causa Donateo. Al triplice fischio di chiusura i sostenitori giallorossi esultano per una vittoria, con primo posto solitario in dote, tanto sofferta quanto importante, all’interno di una gara che definire strana nel suo sviluppo sarebbe riduttivo. Per il Manduria di Giunta ancora un ko: domenica il Quartieri Uniti Bari, al “Dimitri”, per tornare a muovere la classifica.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • giudice-sportivo DILETTANTI – Coppa Italia Eccellenza e Promozione, il Giudice sportivo delle gare di domenica 27

    Queste le decisioni del Giudice sportivo dopo le partite di ritorno del primo turno di Coppa Italia Eccellenza e Promozione. COPPA ITALIA ECCELLENZA CALCIATORI – Una giornata di squalifica per Tomas Basualdo Martinez (Maglie), Nicola De Santis (Mola), Salvatore D’Arcante (Sava), Musa Leigh (Audace Barletta), Andrea Stabile (Ostuni), Emanuele Barone (Racale), Pietro Camporeale (Martina), Salvatore…

  • cosma gianluca ss d. palama' - rac-man 00 del 011115 MANDURIA – Ribaltone in panchina: separazione con Cosma, già ufficializzato il nuovo allenatore

    Con due note ufficiali, una a distanza di pochissimi minuti dall’altra, il Manduria ufficializza la separazione da mister Gianluca Cosma e l’approdo in panchina di mister Angelo Serio. “L’UG Manduria – recita la prima nota delle 17.21 – rende noto che è cessato il rapporto di collaborazione con mister Gianluca Cosma. Di fatto, mister Cosma…

  • Orazio Mitri TOMA MAGLIE – Orazio Mitri non è più l’allenatore dei giallorossi. Al suo posto potrebbe arrivare un ex Gallipoli

    Nella giornata di ieri la notizia è circolata sempre con maggiore insistenza, nelle ultime ore è arrivato anche il crisma dell’ufficialità. Orazio Mitri non è più l’allenatore della Toma Maglie. Ad ufficiarlo è la stessa società giallorossa, attraverso una breve nota ufficiale: “L’ A.S.D. A. Toma Maglie comunica che nella giornata di ieri è stato sollevato dall’incarico l’allenatore Orazio Mitri….

  • pallone-generica-live ECCELLENZA/A – Il calendario completo 2020/21

    ECCELLENZA/A – Il calendario completo 2020/21 1ª GIORNATA (04.10.2020 – 10.01.2021): Corato-AT San Severo, Manfredonia-Mola, Real Siti-Atl. Vieste, San Marco-UC Bisceglie, Orta Nova-A. Barletta, Vigor Trani-Ostuni. Riposa Barletta 1922. 2ª GIORNATA (11.10.2020 – 17.01.2021): AT San Severo-Manfredonia, Atl. Vieste-San Marco, A. Barletta-Vigor Trani, Mola-Barletta 1922, Ostuni-Real Siti, UC Bisceglie-Corato. Riposa Orta Nova. 3ª GIORNATA (18.10.2020 – 24.01.2021): Barletta…

  • calcio-generica-arbitri-designazioni ECCELLENZA/B – Il calendario completo 2020/21

    ECCELLENZA/B – Il calendario completo 2020/21 1ª GIORNATA (04.10.2020 – 10.01.2021): A. Toma Maglie-AEL Grottaglie, Atl. Racale-DC Otranto, Deghi-Manduria, Gallipoli-Ugento, Ginosa-Sava, Martina-Castellaneta, S. Massafra-V. Matino. 2ª GIORNATA (11.10.2020 – 17.01.2021): AEL Grottaglie-Ginosa, Castellaneta-Deghi, DC Otranto-Gallipoli, Manduria-Atl. Racale, Sava-S. Massafra, Ugento-A. Toma Maglie, V. Matino-Martina. 3ª GIORNATA (18.10.2020 – 24.01.2021): A. Toma Maglie-DC Otranto, Atl. Racale-Deghi, Gallipoli-Manduria, Ginosa-Ugento, Martina-Sava,…