GALLIPOLI vs CASARANO – Le pagelle rossazzurre: Salvadore cuore di capitano, Calabuig mastino insuperabile

Leopizzi voto 6.5: non compie grandi interventi ma si dimostra sempre attento soprattutto sui continui traversoni giallorossi, rischia di combinarla grossa ad inizio ripresa ma il signor Maraniello di Paola lo salva. CERTEZZA

Giannuzzi voto 5: ricorderà questa domenica come una della più brutte della sua carriera, Presicce lo salta con troppa facilità e lui non riesce mai a trovare le giuste contromisure, costringendo Longo a richiamarlo in panchina. DOMENICA DA INCUBO

Desiderato 6: poco propositivo in avanti, ma sempre molto diligente e scolastico in fase di copertura, contiene bene un cliente scomodo come Savino. SOLDATINO

Ruggiero voto 6.5: nei primi venti minuti gioca la sfera con molta libertà consentendo ai suoi di stazionare nella metà campo ospite, quando Calabro adotta le giuste contromisure fatica un po’ a trovare spazio ma rimane sempre il cervello di questa squadra, sfiora anche il gol con un pallonetto da circa 50 metri. MENTE PENSANTE

Mirabet voto 6.5: dei due centrali di difesa è quello che soffre di più, soprattutto quando puntato dall’ispirato Presicce; nella ripresa quando c’è da difendere il risultato diventa padrone dell’area di rigore vincendo tutti i duelli aerei. COMANDANTE

Calabuig voto 7: vince il ballottaggio con il connazionale Mignaco e diciamo che Longo azzecca in pieno la mossa.
Strapotere fisico, senso della posizione e grinta da vendere fanno di questo ragazzo argentino uno dei centrali difensivi più forti dell’intera categoria; vince tutti i duelli con Villa, telecomanda la difesa e salva il risultando con un intervento in scivolata che sembra andare contro le leggi fisiche. MURO ARGENTINO

Regner voto 5.5: indiziato come il pericolo numero uno degli ospiti, dimostra di saperci fare senza però mai riuscire a trovare la spunto giusto, soffrendo la densità che Calabro crea in quella zona del campo. IMBRIGLIATO

Salvadore voto 6.5: autentico motorino in mezzo al campo, corre e pressa ovunque ce ne sia bisogno dimostrandosi ancora una volta l’anima di questa squadra; quando passa in corsia sbaglia qualche appoggio e sembra anche lui andare in sofferenza quando puntato da Presicce; trova con un gran destro e la collaborazione di Donateo il gol che vale il definitivo pareggio. CUORE DEL CAPITANO

Impallari voto 5.5: Taurino, Casalino e Sportillo lo stringono in una morsa dal quale difficilmente se ne esce vincitori, lui ci mette del suo per facilitare il compito della difesa di casa; prova a sacrificarsi ma sempre con scarsi risultati. ANNULLATO

De Pascalis voto 6.5: buona corsa abbinata anche ad una discreta qualità in fase di palleggio, nonostante si tratti di un giovane under il numero dieci rossazzurro dimostra già buona personalità in un ruolo assolutamente delicato. AD MAIORA (Margagliotti sv)

Gennari voto 5: la squadra tende a sfondare più sul lato destro, lui non appare mai in partita, fatica a trovare la giusta giocata e magari il giusto inserimento come avvenuto nella gara di coppa contro la Virtus. NON PERVENUTO

Verardo voto 6: entra dalla panchina al posto dello sfortunato Giannuzzi, si piazza in mediana facendo il suo onesto lavoro; non è ancora al top della forma, ma sarà sicuramente una valida alternativa per mister Longo. DILIGENTE

Lezcano voto 6+: la fortuna di questa squadra è quella di poter puntare su alternative dello spessore di questo ragazzo qui; entra dalla panchina dando maggiore quantità e fisicità al centrocampo, da buon argentino ringhia su ogni pallone non lasciando nulla al caso. LUSSO PER LA PANCA

 

 

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati