GALLIPOLI – Villa: “Contento per la reazione, ma non dobbiamo soffrire così tanto…”

A fine gara il tecnico ha mostrato un certo nervosismo: "Bisogna capire che noi come squadra e come società stiamo facendo un miracolo, ma non tutti forse l’hanno capito. Siamo primi ma a volte si respira un’aria che non mi piace"

villa-coribello

Foto: A. Villa - ©Salentosport.net - M. Coribello

Riprende a correre il Gallipoli di Alberto Villa dopo lo stop di Bitonto. I giallorossi, come con la Vigor Trani, anche contro il Vieste sono stati costretti ad inseguire ma sono riusciti, poi, a completare la rimonta e prendersi i tre punti. “Sono contento per la reazione avuta dalla squadra dopo lo svantaggio – dichiara il tecnico in sala stampa – . Siamo stati bravi avendo la giusta cattiveria. Certe partite, però, quando se ne hanno le possibilità, bisogna chiuderle perché altrimenti si soffre troppo e non va bene. Noi abbiamo sofferto contro un’ottima squadra che nelle ultime tre partite aveva ottenuto sette punti e in campo si è visto il loro valore”.

Un Villa piuttosto nervoso che, subito dopo il triplice fischio, è rientrato nello spogliatoio. L’allenatore di Soresina spiega: “Bisogna capire che noi come squadra e come società stiamo facendo un miracolo, ma non tutti forse l’hanno capito. E vorrei che qualcuno si svegliasse e lo capisse. Quando ci sono le opportunità e bisogna coglierle, siamo primi ma a volte si respira un’aria che non mi piace. Ed io non sono uno che se le tiene dentro le cose, le sfogo stando in silenzio e chiudendomi con i miei calciatori nello spogliatoio”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati