GALLIPOLI – Il Terlizzi dei giovani fa impantanare i giallorossi, playoff più lontani

Maiolo illude i giallorossi, poi Passaseo para un rigore a Di Cosola ma l'ex Casarano Wilson ristabilisce la parità. Il Terlizzi interrompe la serie di sei sconfitte di fila

gol-maiolo-gallipoli-terlizzi170219 ss coribello

Foto: il gol di Maiolo (©SalentoSport/M. Coribello)

“Siamo gente di mare condannati a lottare, ciao Fabrizio e Damiano”. Nel raccontare la sfida di oggi tra Gallipoli e Terlizzi, è giusto partire da quì, dal pensiero che i ragazzi della Curva Sud Gallipoli hanno voluto rivolgere ai due compaesani drammaticamente scomparsi in mare la notte del 5 febbraio scorso.

Il campo ha detto invece che un Terlizzi imbottito di giovani è riuscito ad interrompere la striscia negativa di sei sconfitte consecutive, conquistando grazie al gol dell’ex Casarano Wilson un punto pesante, che forse allontana il Gallipoli dalla disputa dei playoff. Il pomeriggio dei giallorossi di mister Luperto comincia nel migliore dei modi tant’è che al minuto 6 il gallo è già in vantaggio: Romano lavora bene sulla sinistra, servendo l’accorrente Maiolo, il centrocampista ex Francavilla arriva a rimorchio e con il piattone batte Amoruso. Il Terlizzi non si perde d’animo e ha il merito di restare sempre in partita. Al 28’ sugli sviluppi di un calcio piazzato, la sfera impatta sul braccio di un difensore di casa, costringendo il signor Vittoria di Taranto a concedere il penalty. Dagli undici metri si presenta Di Cosola che prova a beffare Passaseo con un velleitario colpo sotto, il portierone giallorosso è spiazzato, ma con un colpo di reni intercetta la sfera ipnotizzando il numero 10 barese e mantenendo invariato il risultato.

Nella ripresa il Gallipoli non chiude il match e al minuto 60 si materializza la beffa: Wilson sfrutta una lettura errata della retroguardia giallorossa e si presenta di fronte a Passaseo, battendolo  con un preciso tocco di destro che significa un insperato pari per i ragazzi di mister Barione. I padroni di casa provano il tutto per tutto e intorno alla metà del tempo è il neo entrato Alemanni ad avere la chance per il nuovo vantaggio, ma Amoruso è bravo a disinnescare con i piedi il destro dell’esterno ex Nardó, negandogli la gioia del terzo centro consecutivo. Un pareggio che lascia un po’ di amaro in bocca in casa Gallipoli, arrivato contro un Terlizzi in difficoltà, ma che ha comunque avuto il merito di non mollare, conquistando un punto tutto sommato meritato.


Gallipoli, stadio “Antonio Bianco”
domenica 17 febbraio 2019, ore 15
Eccellenza Pugliese 2018/19 – 23a giornata

GALLIPOLI-TERLIZZI 1-1
RETI: 5’ pt. Maiolo (G), 15’ st Wilson (T)

GALLIPOLI: Passaseo, De Leo, Gubello, Casalino, Greco, Sansò, Martena (27’ st Natali), Maiolo, Iurato (19’ st Alemanni), Carrozza, Romano (1’ st Tricarico). A disp.: Melissano, Ruberto, Epifani, Alemanno, Ivagnes, Levanto. All.: Luperto.

TERLIZZI: Amoruso, Colella, Corcelli, Leone, Conten, Mortello, De Matteis (32’ st Lampedecchia), Rizzi, Wilson, Di Cosola (1’ st Visaggi), Armenise. A disp.: Lonardelli, De Palo, Zitoli, Marella. All.: Barione.

Arbitro: Luca Vittoria di Taranto.

NOTE: Ammoniti: Martena, Maiolo, Colella, Armenise. Recupero: 1’ pt e 5’ st. Al 28’pt Passaseo (G) para un rigore a Di Cosola (T).

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati