GALLIPOLI – Semaforo rosso per un Gallo impreciso, il Molfetta espugna il “Bianco”

I giallorossi trovano sulla propria strada un Savut in giornata di grazia e capitolano nelle uniche due situazioni pericolose prodotte dagli ospiti. Sul punteggio di 0-1, in avvio di ripresa, Carrozza fallisce anche un calcio di rigore

gallipoli-stadio-coribello

Foto: Il "Bianco" - ©M. Coribello

Giornata strana per il Gallipoli di Alberto Villa costretto a raccogliere, alla quinta uscita stagionale tra campionato e Coppa, la prima sconfitta dopo quattro successi consecutivi. Ma è un kappaò che lascia diversi rimpianti ai giallorossi, meno lucidi di altre circostanze in fase realizzativa ed ai quali si è opposta una squadra, il Molfetta, rivelatasi come da tradizione cinica e quadrata.

Dopo le classiche schermaglie in avvio il Gallo prova ad alzare i giri del motore andando alla conclusione due volte nel giro di pochi minuti con Legari e Scialpi; all 14’ sono gli ospiti, però a passare in vantaggio, quasi a sorpresa, con un colpo di testa beffardo di Fabiano che, complice una deviazione, spiazza Passaseo. Il Gallo accusa il colpo, impiega qualche minuto per riordinare le idee e poi cerca il pareggio con Carrozza: Savut c’è. Si va al riposo con il Molfetta avanti.

In avvio di ripresa i padroni di casa costruiscono la miglior occasione possibile per riequilibrare la contesa: il signor Torregiani di Civitavecchia decreta un penalty in favore dei giallorossi, dagli 11 metri si presenta Carrozza ma Savut compie una prodezza e blinda lo 0-1. La formazione di Villa non si scoraggia e si rende ancora pericolosa con Mingiano, in due circostanze, ma la mira non è precisa; si dimostra decisamente più freddo Albrizio che, entrato in campo da una decina di minuti, al 69’ fissa il punteggio sullo 0-2 per gli ospiti concretizzando al meglio una letale ripartenza.

Il Gallo produce una reazione orgogliosa ed accorcia le distanze con la conclusione sporca dalla distanza di Monopoli al 72’; nel finale è forcing alla ricerca di un pareggio che sarebbe meritato, Carrozza impegna ancora un superlativo Savut. In pieno recupero, pallone in area dall’out mancino e Iurato manca la deviazione vincente sotto misura. Battuta d’arresto, dunque, per il Gallipoli, con la sensazione che sia stato uno stop piuttosto occasionale vista la prestazione offerta, nonostante le difficili condizioni climatiche, dai ragazzi di Villa.


GALLIPOLI-MOLFETTA 1-2
Reti: 14’ Fabiano (M), 69’ Albrizio (M), 72’ Monopoli (G)

GALLIPOLI: Passaseo, Monopoli, Turco, Scialpi, Greco, Puglia, Legari (86’ Luca), Sansò (70’ Casole), Mingiano (82’ Iurato), Carrozza, Montinaro (60’ Levanto). A disposizione: Barbetta, Cofano, Cornacchia. Allenatore: Villa
MOLFETTA: Savut, Festa, Paradiso, Dentamaro, Pinto, Lorusso, Capriati, Fabiano, Facecchia (55’ Albrizio), Vitale (81’ Roselli), Corallo (61’ Martinelli). A disposizione: Turi, Amoruso, Manè, Cormio. Allenatore: Giusto
Arbitro: Torregiani di Civitavecchia
Note – Carrozza (G) si fa parare un calcio di rigore al 50’. Ammoniti: Pinto, Fabiano (M), Carrozza (G). Recupero: 3’pt, 5’st.

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • CASARANO – Ecco il nuovo direttore sportivo: ex Nocerina, Catania e Messina

    Parte da Marcello Pitino, ex direttore sportivo di Nocerina, Catania e Messina, il nuovo corso del Casarano. Nome noto nel calcio professionistico, Pitino è una garanzia di serietà e professionalità. La sfida sarà quella di calarsi in una categoria inedita come quella dell’Eccellenza pugliese, ma il curriculum del nuovo ds delle Serpi parla da sé. Insomma, il…

  • carbonella-enzo-marino-dino-brindisi BRINDISI – Due rinforzi di livello per il centrocampo biancazzurro

    Due rinforzi per il centrocampo del Brindisi. Il primo è un volto nuovo: si tratta di Dino Marino, figlio dell’ex difensore di Lecce, Lazio e Napoli, Raimondo, proveniente da tre ottime stagioni in Serie D con il Francavilla in Sinni. Cresciuto nelle giovanili del Lecce, a 16 anni Marino passa all’Inter dove milita nella formazione…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli, idee chiare: “Priorità al parco under. Obiettivo? Prima la salvezza…”

    Risolta la questione legata alla nuova guida tecnica con la scelta di Angelo De Benedictis, il nuovo Gallipoli sembra pronto a muovere i primi passi per ciò che concerne l’allestimento della nuova rosa. Il direttore sportivo Vito Faggianelli sembra avere le idee abbastanza chiare: “Per quanto ottenuto nella passata stagione – esordisce il diesse – il…

  • villa-coribello GALLIPOLI – Il commiato di Villa: “Non è un addio. Collaborare con Calabro? Occasione da cogliere al volo”

    Il campionato d’Eccellenza appena trascorso lo ha incoronato come uno dei migliori tecnici dell’intero girone, con il suo Gallipoli in grado di esprimere un calcio di primo livello che è valso a conti fatti un piazzamento nei playoff. Ora, dopo un anno mezzo ricco di soddisfazioni, mister Alberto Villa ha deciso di salutare il popolo…

  • merito BRINDISI – Riconfermato Merito, al vaglio altre trattative di mercato

    La Ssd Brindisi si tiene stretto anche Jaime Leon Merito. Per il forte centrocampista colombiano è giunta la riconferma anche per la prossima stagione, annunciata con una nota ufficiale da parte del club adriatico. Nato a Medellin nel 1983, Merito cresce calcisticamente nella propria città prima di trasferirsi in Italia, ad Acireale, nel 2000, andando…