GALLIPOLI – Calabro è comunque soddisfatto: “Meritavamo di passare, ma quel rigore dell’andata…”

Antonio Calabro

Dopo due pareggi con il Casarano il Gallipoli deve abbandonare la Coppa Italia, ma lo fa a testa alta. In casa giallorossa il rammarico è solo per il risultato finale, non per le prestazioni offerte dalla squadra.

“È vero – ammette mister Calabro a fine gara -, mancavano alcuni miei giocatori, ma parlare con il senno di poi nel calcio è un errore. Credo che alla fine dei 180 minuti avremmo meritato di passare il turno. Purtroppo paghiamo il 2-2 dell’andata, nato da un rigore concesso al Casarano sul quale ci sarebbe tanto da dire”.

Qualficazione a parte, per l’allenatore giallorosso ci sono state risposte più che positive: “Sono contento di come abbiamo affrontanto una squadra assemblata per vincere il campionato. Le uniche nostre pecche sono stata quelle di non aver chiuso la gara all’andata e di non aver trovato la rete al ritorno. Ma francamente non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi, sono molto soddisfatto della prestazione”.

Il guizzo decisivo probabilmente non è arrivato a causa della mancanza di un altro bomber oltre a Villa, anche se Calabro garantisce: “Sono contento della rosa che ho a disposizione. Non posso che ringraziare la mia società”.

Articoli Correlati