Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALATINA – Cazzato: “Il gol è una liberazione dopo un anno tormentato. Col Novoli giochi ancora aperti”

Il guizzo di Antonio Cazzato, centrocampista della Pro Italia Galatina, ha permesso ai biancostellati di aggiudicarsi il primo round contro il Novoli della fase eliminatoria di Coppa Italia: “Mi sono lasciato alle spalle un’annata agonistica costellata soprattutto da sofferenze. Nel 2013/14 sono stato costantemente alle prese con problemi di pubalgia. Ho collezionato alcune presenze ma non sono mai stato in grado di giocare le mie carte perché frenato dagli acciacchi. Ora finalmente i problemi sembrano essere alle spalle e spero di tornare utile alla causa della Pro Italia Galatina. Fare centro contro il Novoli mi ha regalato una grande emozione”.

L’emozione del gol mancava al classe ’95 dai tempi di Casarano: “Era la stagione 2012/13 -afferma- e i rossazzurri militavano in Promozione. Ricordo di avere realizzato una rete nel match contro la Virtus Francavilla ed anche in quel caso la mia gioia è stata grande. Ma trafiggere Amleto Antonica domenica scorsa è stato più bello proprio perché ero reduce da un anno tormentato”.

Il Galatina non deve commettere l’errore di pensare di aver già superato il turno: “Ci siamo avvantaggiati un po’ in vista del ritorno ma i giochi sono ancora apertissimi e nulla è deciso. A questo si aggiunga che il nostro obiettivo è di giungere al top alla partita dell’esordio del torneo di Eccellenza, in quanto è in campionato che ci giocheremo ogni domenica -conclude- punti preziosi per raggiungere la salvezza“.