Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FRANCAVILLA C. – Donatiello scatenato: “Inventato il rigore fischiatoci contro a Vieste”

Il rigore fischiato a favore del Vieste, nella partita di campionato giocata in terra foggiana domenica scorsa dal suo Francavilla Calcio, ha scatenato le ire del presidente della compagine brindisina Tonino Donatiello che si è scagliato contro la decisione arbitrale del signor Masciale di Molfetta. Questa la nota di Donatiello che vi pubblichiamo integralmente.

«L’arbitro ha inventato un rigore contro di noi è ingiusto mettere in condizione la mia squadra di sentirsi non considerata. Il rigore assegnato dal del sig. Masciale di Molfetta, ha scatenato le mie proteste vibranti. Rigore dubbio? Perché dubbio? È inesistente, diciamolo e vediamolo anche, esiste un video che lo dimostra (pubblicato sul suo profilo Facebook, ndr). Lo definisco un video “horror” dal titolo “Come trasformare un calcio d’angolo in un calcio di rigore”. L’arbitro si è preso una responsabilità, abbiamo chiesto cosa fosse, abbiamo chiesto con “educazione” sino alla fine della partita e anche oltre, non ci hanno risposto, né a me e né ai miei calciatori in campo.

Un qualcosa che ha visto solo lui ripeto, non è stato un errore dell’arbitro. Dico che lui si è preso una responsabilità . Non si può, non si può. Vedere giocare la squadra mi dava un grosso piacere personale ma anche alle centinaia di persone accorsi a tifare il Vieste, da cui a fine partita abbiamo ricevuto applausi e complimenti. Il Vieste non è mai stato pericoloso, fino al momento del “fattaccio” sarei rimasto rammaricato anche con il pareggio, meritavamo di più per quanto è stato profuso in campo. Non sono abituato a parlare di fortuna o sfortuna o malafede della classe arbitrale o disegni diabolici studiati ad arte, ma la squadra oggi ha dato tutto, abbiamo tenuto il campo meglio del Vieste ed abbiamo giocato anche con un arbitro che vive con i fantasmi sicuramente.

Comunque questa prestazione può essere la chiave per il nostro sicuro rilancio. Da oggi i “Signori Arbitri” inizino davvero a fare i Signori con tutti.

Ringrazio comunque la Società Vieste a prescindere, per organizzazione e professionalità».