Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] V. FRANCAVILLA C. – Donatiello: “Questa è la finale più importante, perché…”

Per Francavilla Fontana quella di giovedì sarà la quinta finale della sua storia calcistica. In quattro finali disputate, tre volte il trofeo ha raggiunto la ‘Città degli Imperiali’; l’ultima affermazione, nel 2008, fu impreziosita anche dalla vittoria del campionato. Tonino Donatiello, direttore generale della Virtus Francavilla Calcio, è la persona che, oggi come allora, era in prima linea e ci confida le sue sensazioni: “Dopo tante finali giocate, e vinte (sottolinea Donatiello, ndr) ritengo che questa sia la più importante perchè siamo partiti da zero, e non è mai facile; altri hanno potuto usufruire di un’intelaiatura ereditata dal passato. Ci crediamo e ci crede anche la città: confido anche nel pubblico. Stiamo lavorando bene con tutto lo staff, la squadra, il mister. Una finale di coppa rapprensenta un lustro per la città e la onoreremo al meglio“.

Tante finali, tanti ricordi. Qual è il ricordo o l’emozione particolare più cara, ripensando alle finali?
La finale contro il Locorotondo giocata a Fasano, nel 2008, e vinta 1-0 con un rigore di Maiorino al 20′, sotto una pioggia battente, è quella che mi ha fatto piangere tantissimo. Era il Francavilla presieduto da Distante che, a distanza di qualche mese, ci regalò anche la Serie D. Una vittoria emozionante con un presidente che ha dato tanto al calcio biancazzurro.

Magari, sarà l’occasione per concedere il bis
Lo spero tanto. Il presidente Antonio Magrì è un presidente che ci sta mettendo passione e mostra attaccamento al calcio, alla squadra e alla città. Merita di essere ripagato di tanti sacrifici.

Vuoi fare un appello ai tifosi?
I francavillesi si sono sempre contraddistinti per correttezza e sportività. La tifoseria è compatta e segue la squadra su qualsiasi campo, gridando e incitando i ragazzi fino all’ultimo secondo della partita. E’ una componente importante e sono sicuro che non faranno mancare il loro apporto con il calore e la correttezza che li contraddistingue.