Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] NARDÒ – Starita: “Qui per emozionarmi con questa gloriosa maglia”

La pastiera, le sfogliatelle, il babà, le delizie al limone sono le golosità che mancano a Ernesto Starita, giovane ventenne napoletano, approdato nel mercato invernale alla corte di Maurizio Fanuli. Il difensore granata vive come un sogno questa sua nuova avventura calcistica:Quando ho ricevuto la chiamata del Nardò, l’allenatore della Scafati, la squadra dove ho giocato la prima parte della stagione, Luigi Incitti, mi ha detto che nella vita i treni passano solo una volta e che non potevo farmi sfuggire questa occasione. Mi ha raccontato della sua esperienza neretina e che avrei trovato una piazza straordinaria e le mie attese non sono state deluse. Quando ho esordito nel derby contro il Casarano, mi tremavano le gambe vedendo lo stadio gremito, non credevo a miei occhi”.

Starita titolare fisso da tre giornate vuole continuare a stupire l’esigente pubblico granata anche domani contro l’Ascoli Satriano: “Nel nostro gruppo siamo tutti titolari, il mister (Ragno ndr), tiene tutti sulla corda, curando ogni minimo dettaglio della nostra preparazione. Domani potrei anche finire in tribuna ma non sarebbe un problema perché dobbiamo remare tutti nella stessa direzione, quella di ottenere i tre punti e conquistare la vetta. Il recupero in terra garganica sarà una tappa fondamentale del nostro campionato, i grandi giri si vincono anche nelle frazioni pianeggianti, dobbiamo essere umili e non pensare alla posizione di classifica dei nostri avversari”.

Lo scugnizzo napoletano vuole provare a vivere una gioia particolare: “Nelle mia giovane carriera non ho vinto nessun campionato, neanche nelle giovanili. Voglio emozionarmi con questa gloriosa maglia e vorrei vedere questa meravigliosa città in festa per tutta la notte, il campionato si deciderà all’ultima giornata e speriamo di essere noi i vincitori dell’Eccellenza”