Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] MANDURIA – Macrì: “Difficile senza una punta. Le vicende societarie ci condizionano…”

Vice-campione d’Italia con la Juniores del Manduria nella scorsa stagione, Fabrizio Macrì, terzino destro classe ’95 cresciuto nelle giovanili del Taranto, è stato contattato in esclusiva da SalentoSport.

Fabrizio, contro la capolista Sudest avete disputato una buona partita, ma alla fine l’hanno spuntata gli avversari. “Sì, il risultato è bugiardo: nonostante la forza dell’avversario, abbiamo creato almeno 5-6 occasioni da gol. Un pareggio sarebbe stato più giusto”.

Come ti spieghi questa difficoltà degli attaccanti di andare in rete? “Sicuramente la mancanza di una punta centrale influisce parecchio, ma c’è anche il fattore sfortuna. È un peccato costruire tanto, giocando anche un bel calcio, per poi finalizzare pochissimo”.

Questi ultimi risultati negativi possono essere dovuti anche alle turbolenze societarie? “Sono vicende che, pur non riguardandoci, indirettamente ci potrebbero coinvolgere, ma mister Giunta ci dà le motivazioni giuste per poter pensare solo ad allenarci bene e giocare buone gare”.

Domenica prossima di nuovo in casa, contro il Casarano, squadra dal grande potenziale, dalla quale però, in questa prima parte di campionato, ci si aspettava di più. Come affronterete questa partita ostica, sapendo che un’altra sconfitta sarebbe devastante? “Ci metteremo lo stesso spirito, la stessa grinta e determinazione che abbiamo sempre avuto dinanzi al nostro pubblico, sperando che questa volta, magari con l’aiuto della fortuna, il risultato sia a nostro favore, per dare una soddisfazione al mister e ai nostri tifosi, che ci sostengono sempre e ovunque”.

Un saluto per concludere. “Un abbraccio ai lettori di SalentoSport e sempre forza Manduria!”.