Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] GALLIPOLI – D’Urso e l’emozione dell’esordio: “Sensazione bellissima davanti ad un grande pubblico. Ora vogliamo il riscatto in trasferta…”

Arrivato a Gallipoli un po’ in punta di piedi, domenica nel match contro il Tricase, Pietro D’Urso, difensore classe 1991, ha fatto il suo esordio dal primo minuto con la maglia giallorossa, dopo essere entrato a partita in corso già nella sfortunata trasferta di Manfredonia.

Domenica è arrivato l’esordio stagionale dal primo minuto e soprattutto al Bianco, quali sono state le tue emozioni? “Per me debuttare con questa maglia dal primo minuto è stata una bellissima sensazione, poi farlo davanti ad un pubblico che ti spinge dal primo al novantesimo minuto è ancora più bello, anche se prima della fine della stagione ho il sogno di vedere la curva piena: sarebbe un’emozione ancora più bella e più forte. Tornando alla gara di domenica dico che era importantissimo vincere ed io sono contento due volte, sia per l’esordio da titolare sia per i tre punti”.

Nel derby di domenica contro il Tricase abbiamo visto un Gallipoli stranamente in difficoltà tra le mura amiche, in un match che sulla carta si sarebbe potuto definire più semplice di tanti altri, il tutto può essere legato ad un calo di tensione? “Assolutamente no, io non parlerei affatto di calo di tensione, anche perché in questo campionato tutte le partite sono difficili, soprattutto quelle con avversari di bassa classifica che vengono qui a Gallipoli per cercare magari di strappare il punto. Quindi io escluderei l’ipotesi di un calo di tensione, anche perché durante tutta la settimana abbiamo preparato questa partita al massimo per poterci assicurare i tre punti e tornare alla vittoria”.

Domenica il Gallipoli sarà di scena a Bari, nella gara che lo vedrà impegnato in casa del Quartieri Uniti, che partita ti aspetti? “Quella di Bari sarà un’altra partita molto difficile, però son sicuro che se affronteremo il match con la giusta concentrazione e la giusta determinazione, come abbiamo sempre fatto potremmo portare a casa il risultato; noi sicuramente, come dice il mister, dobbiamo andare in campo sempre per vincere, quindi in settimana prepareremo la partita nei minimi dettagli, per poterci riscattare anche dal risultato dell’ultima trasferta (Manfredonia-Gallipoli 3-0 ndr).

Tu sei stato il primo acquisto del mercato di riparazione, dopo tre mesi qui a Gallipoli come ti sei integrato in questo gruppo e che idea ti sei fatto di tutto l’ambiente? “Io sono arrivato qui a Gallipoli a metà novembre, però sin da subito mi son trovato molto bene, i compagni, il mister, il presidente e tutto la staff sono stati sempre molto disponibili nei miei confronti, consentendomi così di non avere alcun problema di ambientamento. Qui a Gallipoli mi sto trovando molto bene, un bel gruppo e molto affiatato con diversi giovani ma anche calciatori con una certa esperienza, ed io sono convinto che se un gruppo è ben affiatato in una squadra può fare la differenza. Per questo che credo che da qui fino alla fine della stagione possiamo continuare a fare bene”.