Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] GALLIPOLI – Calabro: “Per fare qualcosa di importante serve più concretezza. Galatina? Nel girone di ritorno sono primi…”

Un pareggio dai due volti quello con cui i giallorossi tornano dal “Sante Diomede” di Bari. Nella prima frazione i ragazzi di Calabro conducono per larghi tratti le operazioni, non riuscendo però a trovare il varco giusto; nella ripresa la grande reazione, nonostante lo svantaggio sia nel punteggio che negli uomini, che ha portato al gol di Coccioli. Anche il tecnico del Gallo, divide la sua analisi per le due frazioni: ecco il Calabro pensiero in esclusiva per Salentosport.

“È giusto fare i complimenti alla squadra per il secondo tempo, perché non era facile in 10 contro 11; peraltro il gol è arrivato su un’azione da manuale. Relativamente al primo tempo, i ragazzi devono capire che, per fare qualcosa di importante, bisogna essere più determinati nelle occasioni da rete. Serve maggiore concretezza, perché oltre un paio di opportunità clamorose, ci sono state molte situazioni in cui è mancato l’ultimo passaggio”.

Ieri inedita coppia d’attacco Legari-Presicce: soddisfatto dell’esperimento e quali indicazioni ha avuto mister? “Molto soddisfatto anche se entrambi possono dare molto di più. La mia considerazione è che possano crescere ancora; allora o sono un illuso o possono darmi solo questo ed io non ci credo. In questa posizione hanno le caratteristiche per essere devastanti, nonostante soprattutto Legari giochi apparentemente fuori ruolo. Ma anche ieri la formazione da mandare in campo era obbligata. Comunque l’esperimento mi è piaciuto molto”.

Del secondo tempo resta una dimostrazione di grande solidità di una squadra brava a non disunirsi e a non concedere nulla all’avversario. “Grande carattere dei ragazzi. Volevamo dedicare la vittoria al presidente in un momento delicato per lui. Abbiamo avuto una reazione superba, di carattere, dopo il loro gol, discutibile peraltro: faceva rabbia che senza costruire nulla, sfruttando un calcio d’angolo, avessero trovato la via della rete. Il nostro pareggio invece è venuto su una situazione provata in allenamento e ciò mi riempie di orgoglio, vuol dire che i ragazzi lavorano bene”.

Domenica al “Bianco” derby contro il rigenerato Galatina. “Il Galatina è la squadra che nel girone di ritorno ha collezionato più punti, in una sorta di classifica particolare sarebbero primi. Noi dovremo stare attenti, preparare bene la gara anche nei dettagli, perché quella bianco stellata è una squadra con importanti individualità. Ci tengo a ringraziare ancora una volta i nostri tifosi, presenti anche ieri a Bari: sono per noi motivo di orgoglio e stimolo”.