ECCELLENZA – Quattro squadre in vetta, delusione Altamura: il punto dopo la terza giornata

otranto esultanza (dino longo)

Foto: @Dino Longo

Dopo tre giornate di campionato, troviamo un quartetto in testa alla classifica del torneo di Eccellenza, con sei punti. In attesa dei recuperi delle gare di Locorotondo e Trani, ferme a quota quattro, Vieste, Casarano, Molfetta e Otranto si spartiscono la prima piazza. Il segno uno compare solo due volte, poi tre pareggi e tre vittorie esterne in questo terzo turno, più un match sospeso e poi, definitivamente rinviato, per pioggia. Sono solo quattordici le reti messe a segno. Colpaccio del Barletta, che a tempo ormai abbondantemente scaduto, espugna il terreno di gioco dell’ex capolista solitaria Molfetta. Sguera l’eroe di giornata. Non è da meno il Vieste, vittorioso per 1-0 sull’Altamura, grazie a un calcio di rigore messo a segno dallo specialista Rocco Augelli. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per i murgiani, alle prese con un inizio di torneo piuttosto complicato, al di sotto di ogni aspettativa.

Dopo il ko della prima giornata, prosegue il buon momento del Casarano, che espugna il comunale di Mesagne col classico risultato all’inglese, grazie alle reti di Tedesco e Luperto. Successo anche per l’Otranto, che in dieci, regola, di misura, il Castellaneta. Mariano apre le danze, Cecere pareggia i conti, Citto regala tre punti pesantissimi. Il Bitonto, fermato in casa, sullo 0-0, dall’Hellas Taranto, tallona le quattro davanti, distante una lunghezza. Sfiora il colpaccio anche il Grottaglie, sul campo del Locorotondo: Kunde illude i tarantini, Ventura salva in extremis i padroni di casa. Il Gravina, che giovedì recupererà con il Locorotondo, cancella lo zero dalla casella delle vittorie e travolge a domicilio il Leverano. Succede tutto nella ripresa. Albano, Montemurra e Gentilesca mettono la firma all’incontro. Tra Novoli e Trani vince il maltempo. Al 75’, sul punteggio di 0-0, il direttore di gara opta per il rinvio definitivo della gara. Infine, pareggio per 1-1 tra Bisceglie e Mola. Albrizio rompe gli indugi, Curci riporta il match in parità.

Articoli Correlati

Lascia un commento