Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Nessun segno ‘X’, in tre guidano la classifica: il punto

Un terzetto al comando del campionato di Eccellenza. Dopo due turni sono a punteggio pieno Cerignola, Altamura e Casarano. Giornata ricca di gol, con ben ventitre reti messe a segno. Prevalenza di segno uno: cinque le vittorie interne, tre quelle esterne e nessun pareggio. Esagerato il Cerignola: la matricola costruita per recitare un ruolo da protagonista asfalta 7-1 il Trani. Decidono le doppiette di Colucci e Morra e le reti di Ciano, Ragone e Marinaro. Di Pasquadibisceglie il gol della bandiera ospite.

L’Altamura s’impone per 2-1 sull’Avetrana, ma quanta fatica per superare la squadra di mister Pellegrino. Accade tutto nella ripresa: vantaggio barese con bomber Rana, Valerio Cimino fa 1-1, a una manciata di minuti dal termine Di Senso chiude i conti. Casarano di misura sul Bisceglie: i rossazzurri superano i baresi grazie a una rete di Caputo in avvio di ripresa. A due lunghezze dal terzetto di testa troviamo l’Otranto, a cui basta un gol di Palma, nel secondo tempo, per superare il Molfetta tra le mura amiche. Il Barletta cala il tris sul Gallipoli e così riscatta il ko dell’esordio: Di Rito, Pellecchia e Sguera gli autori delle marcature biancorosse. Passo falso interno per il Galatina, che si fa superare 2-1 dall’Hellas Taranto, alla prima vittoria in campionato: Mirabet illude i padroni di casa, Pisano firma il pareggio, un autogol di Calò consegna i tre punti ai tarantini.

Primo successo anche per il Vieste, che fa valere il fattore campo contro il Mola: decidono le reti di Telera e Trotta, inutile il gol del momentaneo pareggio di Acquaviva. Exploit esterno del Bitonto, che conquista i primi tre punti stagionali: a Novoli decide una rete a tempo ormai abbondantemente scaduto di Manzari.