ECCELLENZA – Il Tricase inguaia il Maruggio

Terza sconfitta consecutiva per il Maruggio, che dopo i ko subiti col Terlizzi ed il Martina, perde anche col Tricase, tra le mura amiche. 2-0 il risultato finale, del derby tra i due fratelli Cimino (gioca nel Tricase e Fabiano nel Maruggio) per effetto delle reti messe a segno da Striano al 41’ pt, e da Corvaglia al 28’ st. Vittoria meritata per il Tricase, orfano di mister Bruno, esonerato in settimana, ed in attesa dell’ufficializzazione del nuovo allenatore che sarà Gianni Colonna, storico capitano della C2.

Brutta la prestazione dei padroni di casa, probabilmente la peggiore dell’intera stagione. Squadra senza nerbo, senza collegamento tra i reparti, timida in attacco, dove i centimetri di Crupi, bloccato in panchina dall’influenza, avrebbero fatto comodo contro la prestanza fisica dei difensori avversari. E se nel primo tempo la squadra di Alfredo Cimino tutto sommato non aveva demeritato, andando per ben 3 volte vicina al gol, nella ripresa i giallo-azzurri hanno lasciato le redini della partita al Tricase, senza mai rendersi pericolosi.

L’avvio di gara è favorevole agli ospiti, che in tre circostanze tra il 7’ e il 15’, sono andati vicini al vantaggio, prima con Striano, poi con Perrone ed infine con Citto. Ma in tutti e tre gli episodi De Marco non ha fatto rimpiangere il portiere titolare, Signorile, fermato ai box dall’influenza. Tra il 20’ e il 35’ il periodo migliore dei locali, vicini alla marcatura con Scarciglia (il suo tiro ha danzato lungo la linea di porta) e un tiro-cross di Pignatale respinto nella propria porta da Perrone, che ha esaltato i riflessi di Cesari. Il Tricase fa le prove del gol con Greco e Striano, gol che arriverà al 41’ ad opera di Striano, con uno straordinario tiro a spiovere, insaccatosi nell’angolino destro della porta difesa dall’incolpevole De Marco. Maruggio sfortunato allo scadere, quando la palombella dalla distanza di Arcadio ha letteralmente fatto la barba al palo. Ripresa, come già detto, di marca leccese, con gli ospiti che, dopo il raddoppio (con i padroni di casa in inferiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di Baratto), giunto al 28’ con Corvaglia, pronto ad insaccare l’assist dal fondo da Potì, amministrano agevolmente l’incontro. L’ultimo sussulto lo regala l’espulsione, ancora una volta per doppia ammonizione, di Ponzo.

MARUGGIO-TRICASE 0-2

Maruggio: De Marco, D’Urso, Zaccaria (1’ st Sudosi), Ciafardino ( 35’ st Gennari), Carlucci, Arcadio, Pastano, Baratto, Scarciglia, Cimino, Pignatale (8’ st Crupi). A disp. Dimitri, Augenti, Iaia, Caputo. All. Cimino.
Tricase: Cesari, Barbieri, Vetrugno, Cimino, Citto, Potì, Striano (26’ st Cocciolo), Greco, Ponzo (14’ st Corvaglia), Tondo, Perrone. A disp. Incarnato, Buono, Rizzo, Veniero, Di Lollo.
Marcatori: 41’ pt Striano, 28’ st Corvaglia.
Note: ammonito al 37’ pt Greco. Espulsi per doppia ammonizione al 23’ st Baratto e al 29’ st Ponzo.
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Pasquale Lombardi di Barletta e Nicolò Aurora di Molfetta.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati