ECCELLENZA – Il Mola appaia il Gravina in vetta, Casarano ad una lunghezza. Prima gioia Grottaglie: il punto

STADIO GROTTAGLIE TIFOSI

La sesta giornata del torneo di Eccellenza segna l’aggancio alla vetta del Mola, che approfitta del pareggio del Gravina per appaiarlo a quota tredici. La favorita numero uno per la vittoria del campionato non riesce ad andare oltre l’1-1 sul campo del Barletta, unico pareggio di giornata. Vantaggio dei padroni di casa con Ladogana, pari ospite con Sisalli. Vittoria in rimonta, invece, per il Mola. Grazioso e Capriati firmano i tre punti che regalano il primo posto in coabitazione. Inutile il gol del vantaggio del Locorotondo con Sangirardi.

Ne approfitta per riportarsi sotto il Casarano. Goleada dei rossazzurri a Castellaneta: Zaminga apre le marcature, poi arrivano la rete di Negro e la doppietta di Tedesco, sempre più leader della classifica marcatori con nove centri, per lo 0-4 finale. Tanti gol anche nella partita tra Hellas Taranto e Otranto: dopo il rigore trasformato da D’Arcante, è show rossoblu con Colucci, Beltrame e ancora D’Arcante; inutile la rete di De Vito. Vincono anche Altamura e Vieste, appaiate a quota dieci, distanti tre lunghezze dal primo posto. Lacarra e Stavila i protagonisti del successo murgiano sull’ostico Molfetta, mentre al Vieste basta poco più di mezzora per avere la meglio sul Novoli. Micidiale uno-due Sanè-Giannuzzi, la rete della bandiera novolese porta la firma di Giorgetti.

Stesso risultato, 2-1, per il Trani sul Mesagne: Cesareo apre le marcature per la Vigor, De Palma raddoppia  e Mummolo può solamente accorciare le distanze. In totale sono sei i segni uno. Sfrutta il fattore campo anche il Grottaglie, che può, finalmente, brindare, alla prima vittoria in campionato. Con un gol per tempo, di Salvi e Malagnino, i tarantini regolano il Leverano. Infine, l’altro successo esterno del turno, è quello del Bisceglie a Bitonto. Lo firma Sylla, a dieci minuti dal termine.

Articoli Correlati

Lascia un commento