Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Gallipoli a Manduria, Fidelis a porte chiuse: la presentazione e gli arbitri della 28ª giornata

La 28ª giornata del campionato di Eccellenza, 11ª di ritorno, propone delle sfide molto interessanti, sia in chiave promozione che in chiave salvezza. L’incertezza che regna nel torneo lo rende bellissimo e avvincente, e, quando mancano sette giornate al termine, nulla è ancora detto. Lo sanno bene le tre squadre che si stanno giocando il titolo. Gallipoli, Andria e Mola sono racchiuse in un fazzoletto. Ma il pareggio di domenica scorsa, che ha portato a quattro il distacco dalla testa, sembra un po’ escludere dai giochi il Mola, soprattutto in considerazione del fatto che il Gallipoli non sbaglia un colpo.

Gli uomini di mister Calabro non sono una squadra di calcio, sono un caterpillar che non conosce sconfitte da dodici giornate. E domenica la striscia positiva dovrebbe allungarsi a tredici. I giallorossi, infatti, andranno a fare visita alla cenerentola Manduria, in un match dall’esito che appare scontato. Sulla carta non c’è partita, ma occhio ai cali di tensione. Contro i messapici, il Gallipoli sarà privo degli squalificati Savino, Tedesco e Sportillo, e del supporto dei suoi tifosi, ai quali, causa le restrizioni di capienza che insistono sul “Demitri”, è stata vietata la trasferta.

Senza tifosi (la gara sarà disputata a porte chiuse) e su campo neutro, l’impegno dell’Andria contro il Copertino. In seguito agli incresciosi fatti di Mola, la Fidelis è stata, infatti, punita, con due giornate di squalifica al terreno di gioco e ben 1000 euro di ammenda. Sarà il “Puttilli” di Barletta a ospitare l’incontro. Assenze pesanti anche per mister Ragno: out Strambelli, Campanella e Moscelli per squalifica. Ma il valore e la ricchezza dell’organico sono tali, che l’Andria, in striscia positiva da ben venticinque giornate, non dovrebbe avere problemi a piegare un Copertino sempre impantanato in zona play out. Delle tre che guidano la classifica, forse è il Mola ad avere l’impegno più ostico. Decimati dal giudice sportivo (fuori, per un turno, Frappampina, Doudou, Mastrolonardo e Fumai), i baresi sono attesi dalla insidiosa trasferta sul campo del Castellaneta, alla disperata ricerca di punti salvezza.

A Ostuni per vincere, è il proposito della vigilia, in casa Casarano. A suonare la carica è il capitano dei rossazzurri, Tindaro Salvadore, deciso a cancellare la sconfitta di Coppa e a restare nella scia delle migliori. Per l’Ostuni, il sogno play off sembra ormai un miraggio. E sempre in tema play off, continuano a sperare in un posto nella griglia per gli spareggi (sempre che questi si disputino) il Molfetta e il Vieste, attesi rispettivamente dalle gare col Trani e la Virtus Francavilla. Due impegni delicati, perché il Trani, con una vittoria, potrebbe considerarsi quasi salvo, e la Virtus, oltre ad invertire il trend non troppo positivo che la accompagna fuori dal “Giovanni Paolo II”, con un successo, renderebbe meno amara una stagione avara di soddisfazioni. In fondo alla classifica, i Quartieri Uniti Bari sperano ancora in un sussulto d’orgoglio, se non altro per difendere la penultima posizione. Ma i pronostici della vigilia sono tutti a favore della Sudest. Segno X, infine, vietato, in Francavilla-Massafra e Galatina-Ascoli Satriano (sulla cui panchina siederà Mimmo Di Corato, che ha avvicendato Pietro Maiellaro, dimessosi in settimana). Pareggiare, non servirebbe a nessuno.

***

Gli arbitri della 28/a giornata (domani ore 15)

Atletico Vieste – Virtus Francavilla: Simone Petracca di Lecce
Castellaneta – Atletico Mola: Gianluca Roca di Foggia
Fidelis Andria – Copertino : Giorgio Vergaro di Bari
Francavilla – Stella Jonica/Massafra (ore 17.30): Pierpaolo Natilla di Molfetta
Manduria – Gallipoli: Jacopo Tolve di Salerno
Ostuni – Casarano: Federico Longo di Paola
Galatina – Ascoli Satriano: Andrea Maria Masciale di Molfetta
Sudest – Quartieri Uniti Bari: Vincenzo Andreano di Foggia
Terlizzi/Trani – Molfetta: Carlo Palmisano di Taranto