ECCELLENZA – Cerignola-Bitonto, botta e risposta. Ok Gallipoli, Novoli e Avetrana: il punto

Successo importante per il Galatina nel derby con l'Otranto: per i biancostellati salvezza più vicina. Si complicano i playoff per il Casarano

avetrana

Il Cerignola chiama, il Bitonto risponde: continua, senza esclusione di colpi, il duello in testa alla classifica del campionato di Eccellenza. In attesa, sempre, della penultima giornata, che vedrà di scena un Cerignola-Bitonto che potrebbe rivelarsi decisivo. Contro l’Altamura i foggiani inanellano il ventiduesimo risultato utile consecutivo ed escludono definitivamente dalla lotta al titolo i rossoneri, che dopo la vittoria a tavolino di settimana scorsa, ottenuta contro il Vieste, si erano riportati a -4. Si complica la rincorsa ai playoff del Casarano: il ko patito contro il Bitonto fa scivolare le “Serpi” a -8 dal terzo posto.

Più appassionante la lotta per la salvezza. Vincono quasi tutte, tranne Hellas Taranto e Trani. Neanche un pareggio nella ventisettesima giornata: cinque le vittorie interne e tre quelle esterne. In totale sono state messe a segno ventuno reti. I gemelli del gol del Bitonto, Manzari e Zotti, diciannove reti a testa, conquistano la leadership della classifica cannonieri. Il Cerignola e il Bitonto condividono il record di vittorie, diciannove. I foggiani sono anche la squadra meno battuta, solo una sconfitta e quella col migliore attacco, sessantacinque i gol fatti. La difesa più solida è quella dell’Altamura, con quindici centri al passivo. Per grandissimo distacco, l’Hellas Taranto resta l’attacco meno prolifico, quindici le reti realizzate, e il Trani la difesa più perforata, sessantotto volte.

L’Hellas Taranto è ultima nel computo delle partite vinte, tre e prima nel numero delle sconfitte, quindici, insieme al Molfetta. Il Novoli è la squadra con più pareggi, dieci, il Mola quella che ne ha di meno, tre. Il big match della ventisettesima giornata va al Cerignola: i foggiani superano, in casa, all’ultimo respiro, l’Altamura, grazie a uno spunto di Altares. Bitonto corsaro a Casarano: decidono le reti di Zotti e Manzari, di Pignataro il gol del momentaneo pareggio. Il Barletta perde 3-2, sul terreno di gioco amico, con l’Avetrana: vantaggio dei padroni di casa con Sguera, Cappellini fa l’1-1, ancora vantaggio barlettano con Lavopa, Richella e La Rosa firmano la rimonta dei tarantini.

Sconfitta in casa anche per il Vieste, superato per due reti a una dal Molfetta: decidono Senè e Triozzi, di Saani il gol viestano. Il Galatina s’impone nel derby tra leccesi con l’Otranto per 2-1 e conquista tre punti pesanti in chiave salvezza: Petrachi e Negro rimontano l’iniziale vantaggio di Martin Sanchez. Vittoria salutare anche per il Mola, a cui basta un gol di Tenzone per avere ragione del fanalino di coda Hellas Taranto.

Stesso risultato per il Novoli al “Totò Cezzi” contro il Bisceglie: decide la rete del neo arrivato Fiscella. E in casa Gallipoli continua a dare i suoi frutti la cura Villa. Seconda vittoria consecutiva per i giallorossi, che si aggiudicano lo scontro diretto col Trani, battuto per 3-1: il tris gallipolino è firmato da Carrozza, doppietta per lui e Sansò, di Camporeale il gol della bandiera ospite.

Articoli Correlati