Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Totaro: “Rammarico per la Coppa, era un nostro obiettivo”. E sul mercato…

Per il secondo anno consecutivo il Casarano è stato eliminato dalla Coppa in semifinale. Sconfitta dal Fasano ai rigori, la squadra è uscita dalla competizione a testa alta. “Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Hanno fatto di tutto per passare il turno – sottolinea il numero uno del sodalizio rossazzurro, Fernando Totaro -. “Abbiamo sfoderato una grande prestazione, da uomini veri. Il fatto di non aver segnato all’andata ha complicato le cose, inoltre eravamo con gli uomini contati e nelle gambe si è fatto sentire il grande dispendio di energie profuso contro il Gallipoli. C’è tanto rammarico, perché la Coppa era un nostro obiettivo”.

E a proposito di Gallipoli, la vittoria del “Bianco” di domenica scorsa è stata una vittoria da grande squadra, che non può non aver aumentato le consapevolezze. “È stata una gara molto tirata, una vittoria voluta e meritata”. Con degli strascichi importanti, sul piano disciplinare, per il Gallipoli, a cui il Giudice sportivo ha inflitto una multa di cinquecento euro e una partita da disputare su campo neutro e a porte chiuse. “Io non ero presente perché inibito, per cui non ho visto nulla – precisa Totaro -. “Mi hanno raccontato di un battibecco, avvenuto nei pressi degli spogliatoi, tra un nostro calciatore e uno steward o dirigente gallipolino, non ho capito bene. In ogni caso si è trattato di un episodio localizzato, anche perché Gallipoli e Casarano sono società amiche e siamo stati trattati benissimo sia all’arrivo che alla partenza”.

Il primo dicembre si è riaperto il mercato, in che direzione si sta muovendo la società rossazzurra? “Abbiamo la necessità di fare dei movimenti in entrata, per riempire le falle numeriche della rosa e anche per aggiungere un apporto tecnico ulteriore, in attesa che rientri Rescio, giocatore per noi fondamentale, da tutti i punti di vista. Sappiamo già come muoverci”.