Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Tedesco: “Il Gravina non è l’unico favorito. Vieste? Non ci andremo per turismo…”

Il rigore che ha fallito col Mola è costato caro al Casarano“Me ne prendo ogni responsabilità – esordisce con rammarico Mino Tedesconessuno più di me avrebbe voluto mandar dentro il pallone. Non è facile dare una risposta a quanto accaduto, non accetto neppure chi vorrebbe addebitare alla fasciatura in testa quell’attimo di follia, se vogliamo chiamarlo così. Ho dato la spinta al pallone che ha preso altra via. E’ accaduto ai più grandi campioni, vedi Baggio ai campionati del mondo. E’ stata una di quelle gare nelle quali ti danni e non riesci a cavare un ragno dal buco. Il Mola ha avuto tutto dalla sua, anche il mio errore ed ha fatto un solo tiro in porta per tutta la partita”.

“Non sono un infallibile – prosegue l’attaccante del Casarano tornando sull’episodio del rigore – ho sbagliato anch’io ed anche quest’anno, in Coppa Italia. Forse ne ho sbagliati meno di altri ma non è un merito. E comunque , non avrei voluto sbagliare proprio contro il Mola. Probabilmente avremmo vinto la partita. Gravina? Non facciamo corse su nessuno. I conti vanno fatti all’ultima giornata ed il campionato è ancora molto lungo. Non è difficile dare una zampata con i tre punti. Non vogliamo sapere nulla degli altri. Noi pensiamo a macinare gioco ed a trovare la forma migliore che ci permetta di imporci e, comunque, non c’è solo il Gravina nella corsa al campionato. Ora stanno venendo fuori Mola, Molfetta, Barletta, Vieste ed altre che renderanno difficile la vita a tutti”.

Il Casarano si appresta a vivere, nel giro di pochi giorni, le gare col Vieste in trasferta (nel turno infrasettimanale) e poi al “Capozza” con l’Altamura: “Noi facciamo il nostro dovere con abnegazione. Ci prepariamo senza lasciare nulla al caso. Una cosa è certa: non andremo a Vieste per turismo. Faremo l’impossibile – conclude Tedesco – per portare a casa i tre punti”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment