CASARANO – Rogazzo si gode la qualificazione: “Bravi i miei ragazzi, grande mentalità”

Al termine di una gara dalle mille emozioni, che ha visto il Casarano trionfare sul Volla per 4-2, Antonio Rogazzo si gode il passaggio del turno e ammette: “Nel complesso del girone credo proprio che la qualificazione sia meritata. Con i campani abbiamo fatto la gara, dominando nel primo tempo. Conoscevamo i punti deboli dei nostri avversari, ma anche i loro punti di forza e tra questi c’è il fatto che non mollano mai. Infatti abbiamo sbagliato ad abbassare la guardia contro una squadra del genere, ma delle volte certi meccanismi si attivano anche inconsciamente. Le reti siglate dalla Virtus sono nate da nostre disattenzioni. Nella prima Leopizzi è incappato in un infortunio per colpa di una zolla che gli ha fatto perdere il tempo dell’uscita, nella seconda abbiamo sbagliato ad azionare la trappola del fuorigioco”.

“Sul 2-2, però – continua Rogazzo -, siamo stati bravi a mantenere alta la concentrazione e a riportarci subito in avanti, vincendo poi la gara. Qualsiasi altra squadra avrebbe avuto molte difficoltà a rimettere in piedi una partita del genere, ma noi abbiamo ancora una volta mostrato grande mentalità. C’è grande coesione e lo dimostra il fatto che chi è subentrato si è messo subito a disposizione, come Rosciglione o Margagliotti che sabato scorso era addirittura in tribuna. O ancora come Impallari che ha trovato la rete, sono molto contento per lui perché se lo meritava davvero anche perché non si allenava da dieci giorni. Francamente oggi sono stati bravi tutti i miei ragazzi, ho avuto delle risposte importanti”.

Adesso la testa va al campionato, alla prossima sfida interna con il Manduria: “Sicuramente qualcuno tirerà il fiato, visto che i quarti di finale sono in programma per mercoledì prossimo. Ovvio che la strada più corta per la promozione è la Coppa Italia, ma anche in campionato non vogliamo mollare. Siamo sulla strada giusta, soprattutto per ciò che riguarda la mentalità”

Articoli Correlati