CASARANO – Petardi allo stadio, Bellisario: “Non era una contestazione violenta”

Cosimo Bellisario ph casarao calcio it

Foto: Cosimo Bellisario

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno |

L’accaduto va stigmatizzato ma senza esasperare quanto realmente è successo”. Parole ponderate e oneste quelle pronunciate da Cosimo Bellisario, da qualche settimana amministratore unico del Casarano, sull’episodio verificatosi martedì pomeriggio all’interno dello stadio “Capozza”.

Mentre la squadra era in campo per l’allenamento condotto dal tecnico Mimmo Oliva, un gruppetto di giovani ha fatto irruzione in tribuna laterale, aperta nell’occasione per permettere ai supporters casaranesi di seguire la seduta di preparazione, e, dopo aver lanciato verso il campo almeno quattro petardi, hanno divelto a calci alcuni seggiolini della gradinata. Dandosi subito dopo alla fuga.

In una situazione di assoluta tranquillità, all’improvviso – ricorda il dirigente delle Serpiquattro o cinque ragazzi hanno preso posto sugli spalti accanto ai tifosi presenti all’allenamento. Hanno fatto scoppiare qualche grosso petardo, esploso ben lontano dal gruppo che si stava allenando al centro del campo. Molti dei calciatori non si sono neanche resi conto di quanto stava accadendo”.

Lo stesso amministratore unico del Casarano, in campo insieme ad altri dirigenti, ha cercato di avvicinarsi ai balordi, pur senza riconoscerli. “Se avessero voluto contestare in maniera violenta – ammette Cosimo Bellisarioavrebbero approfittato del mio avvicinarsi a loro. Invece nulla, come nessuna minaccia o coro offensivo è stato rivolto all’allenatore o ai giocatori”.

Cosimo Bellisario dunque getta acqua sul fuoco per quanto accaduto martedì scorso e getta lo sguardo sul finale della stagione rossoblù. “La squadra è concentrata sulle ultime partite del campionato di Eccellenza e sull’appendice dei playoff. I ragazzi sono tranquilli e ci sono tutte le condizioni per chiudere bene la stagione”. E ancora: “Anche la società è impegnata – chiosa l’amministratore unico del Casarano – per assicurare un futuro al calcio cittadino. Con l’aiuto dei tifosi e di chi ha a cuore la maglia rossazzurra sapremo essere ancora protagonisti”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati