CALCIO AMATORIALE – Tracollo Salentodorica contro i Fuoricorso. Male anche nel calcio a 5

salentodorica 15 16

Foto: la Salentodorica con la nuova maglia

Si è giocata mercoledì scorso la quinta partita di campionato della SalentoDorica nel girone A di Paltinum Liga del Campionato CSI di calcio a sette bolognese. Avversari, i Fuoricorso, neopromossi ma già secondi in classifica e reduci da tre vittorie consecutive. SalentoDorica che, dopo la prima vittoria in campionato, cerca continuità per dare una nota positiva al proprio cammino e affermarsi nella zona della classifica che conta. Purtroppo, però, il risultato che ne deriva, dal termine dei cinquanta minuti, è un roboante dieci a  uno per i padroni di casa che hanno infierito nel finale di partita su una SalentoDorica ormai, decisamente, colpita mortalmente.

Al Zoni di Bologna si gioca alle 20.15 con il primo freddo di novembre che inizia a pungere. La SalentoDorica, che in settimana ha fissato l’accordo con il nuovo sponsor per la stagione in corso, sfoggia, per la prima volta, le nuove maglie a strisce verticali giallorosse, calzoncini e calzettoni rossi, marchiate al centro dalla scritta nera Cibò, noto ristorante pub di Casalecchio di Reno.

Per gli uomini di mister Chirivì, tanto per cambiare, assenze pesanti, tra le quali spiccano quelle di capitan Scarpetti. Salvino e Angelini. Formazione iniziale, quindi, che vede Rodolfi tra i pali, Chirivì ed Ezzyad in difesa, Rimondini a centrocampo con Choufi e Conti sulle fasce con Sebasta in attacco. A disposizione Scarano e Calabrese.

La partita inizia a ritmi bassi, le squadre sembrano studiarsi e forse, il Fuoricorso sembra giocare un gioco più’ “minaccioso”. La SalentoDorica, guardinga, cerca di coprire bene e chiudere tutti gli spazi, chiudendosi nella propria metà campo ed agendo di rimessa. I primi venti minuti di gioco danno come risultato una partita non bella e priva di emozioni se non per un paio di tiri in porta da ambo le parti. L’azione difensiva giallorossa è perfettamente organizzata ma, a pochi minuti dal termine del primo tempo, da un calcio di punizione dal limite, arriva il vantaggio del Fuoricorso con un tiro che, leggermente deviato dalla barriera, finisce alle spalle di Rodolfi. Prima frazione di gara che termina uno a zero per i padroni di casa.

Nella ripresa, la SalentoDorica prova a creare qualche azione offensiva per recuperare lo svantaggio ma trova sulla sua strada, un ottimo portiere avversario. Passano cinque minuti, però, e un giocatore del Fuoricorso, dal limite, piazza un tiro all’incrocio dei pali e raddoppia. Sul due a zero, la SalentoDorica inizia a scricchiolare. Il gioco resta sempre in mano al Fuoricorso che poco dopo il raddoppio, trova il terzo gol ed il quarto in rapida successione. Sul quattro a zero, gli scricchiolii salentini diventano fratture che che lasciano voragini in tutto il campo, consentendo al Fuoricorso di giocare sul velluto e di dilagare. La SalentoDorica spinta in avanti, trova delle conclusioni con Scarano, Ezzyad, Choufi e Sebasta ma la manovra giallorossa, risulta sempre inefficace grazie anche ad una bella prestazione dell’estremo difensore avversario. Ovviamente, una SalentoDorica sbilanciata lascia ampi spazi agli avversari che ne approfittano portandosi, in contropiede, prima sul cinque a zero e poi sul sei a zero.

In un’impennata di orgoglio, i salentini trovano il gol della bandiera con Sebasta che servito bene da Choufi in area, insacca alle spalle del portiere. Pochi minuti prima, lo stesso Sebasta, aveva trovato l’incrocio dei pali con un bel tiro in diagonale. Ma il gol non cambia nulla. La SalentoDorica, ormai alla deriva, subisce altri quattro gol nel finale per il definitivo e triste, dieci ad uno.

Un risultato ampiamente negativo al termine di una partita che ha visto una SalentoDorica rimaneggiata coprirsi bene solo nella prima parte della gara. Una SalentoDorica priva di carattere e che, forse, ha mollato i remi in barca troppo presto, lasciando agli avversari tutto il tempo di infierire e di arrivare ad un passivo troppo largo per quanta differenza c’è tra le due squadra. Fuoricorso che, comunque, ha sicuramente interpretato meglio il match e meritato ampiamente la vittoria.

SalentoDorica che archivia l’ennesima sconfitta e resta al terzultimo posto in classifica, in attesa del prossimo match previsto per lunedì 9 novembre alle ore 21.00 contro i Lavoropiù, quarti a quota nove punti in classifica.

Infine, parentesi sul calcio a 5 dove la SalentoDorica è stata sconfitta dalla capolista Sant’Agata Futsal per sei a zero. Sicuramente non un bel periodo per le squadre giallorosse. Ma ci sarà tempo e modo per rifarsi.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento