Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CALCIO AMATORIALE – SalentoDorica più ‘cattiva’ dei rumeni del Vizantea

Si è giocata giovedì 25 la terza giornata di campionato calcio a sette CSI bolognese categoria Platinum. Nel girone B la SalentoDorica ha affrontato i rumeni del Vizantea, squadra uscita sconfitta nella finale playoff-scudetto la scorsa stagione. Vittoria per 4-2 dei salentini dopo aver dominato il primo tempo e arginato gli attacchi avversari nel secondo.

A Castel Maggiore, sul campo umido e scivoloso la SalentoDorica trova per la prima volta sul suo cammino i temibilissimi avversari del Vizantea, squadra interamente composta da giocatori rumeni che godono della fama di “cattivi”. Tre punti nelle prime due gare per la neopromossa SalentoDorica, stranamente fermi a zero i rumeni, finalisti della finale playoff-scudetto nello scorso campionato platinum. Ancora priva di Mr Spaziani, i giallorossi devono fare a meno dei due portieri Capone e Acquafredda, di Cassiano, Ezzyad e dell’infortunato Ferri. Debutto fra i pali del neo-acquisto, Max Campana.

Sotto gli occhi di papà Valerio, occasionalmente giunto dal Salento, i fratelli William e Alessio Chirivì, coadiuvati da Gerardi e Choufi in splendida forma e da una difesa arcigna composta da Cameli e Scarpetti, prendono in mano la partita e contribuiscono ad un netto dominio salentino per tutto il primo tempo. Non passa moltissimo infatti quando capitan Alessio Chirivì raccoglie un pallone vagante in area avversaria e lo scaraventa di sinistro alle spalle del portiere rumeno, siglando il vantaggio salentodorico. Passano pochi minuti e sempre Alessio Chirivì arpiona una palla al limite dell’area e, spalle alla porta, si gira e batte per la seconda volta l’estremo difensore del Viantea.

Sterile la reazione dei giganti rumeni che non impensieriscono più di tanto il portiere salentino Campana. A dieci minuti dalla fine del primo tempo, poi, Willy Chirivì calcia una punizione delle sue dalla tre quarti e gonfia per la terza volta la rete avversaria. La SalentoDorica amministra il vantaggio, Gerardi fa girare bene la squadra e Choufi risulta imprendibile sulla fascia. Prima del riposo, unico brivido per i giallorossi in occasione del salvataggio sulla linea di porta di Choufi su un tiro a botta sicura di un giocatore del Vizantea.

Secondo tempo che vede i rumeni ancora più aggressivi e molto più efficaci della prima frazione di gara. Il Viantea, infatti, trova quasi subito il gol del tre a uno e dopo alcuni minuti accorciano nuovamente le distanze grazie ad una punizione dalla tre quarti, per l’ennesima volta deviata da gambe leccesi. Sotto di un gol i rumeni prendono coraggio ed il gioco si fa inevitabilmente più duro, ai limiti della correttezza sportiva. Il Vizantea non si risparmia ma i difensori Scarpetti, Cameli e Perrotta sono sempre attenti ed impeccabili. Due i salvataggi importanti del portiere Campana. La SalentoDorica tenta di chiudere la partita ma Willy Chirivì, prima colpisce la traversa con una punizione dalla tre quarti, poi spreca un’occasione a tu per tu col portiere avversario. Quindi, a cinque minuti dal termine, tocca ad Alessio Chirivì conquistare un sacrosanto calcio di rigore che il capitano lascia battere a Gerardi che, freddo e determinato, trasforma all’angolino basso alla destra del portiere, siglando il definitivo quattro a due e suggellando con il gol una prestazione da incorniciare.

Finisce, quindi, con una bella vittoria di squadra un match importante e delicato per il proseguimento del campionato salentino. SalentoDorica che inaugura alla meglio le nuove maglie, completamente nere, con rifiniture giallorosse, marchiate dal nuovo sponsor “Fabbi Imola Materiale Elettrico”. Prossima partita, martedì 6 novembre contro i “Venturi Group”.