Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CALCIO AMATORIALE – Csi Bologna, la Salentodorica vede il traguardo

Finisce con un netto 3-0 per i salentini il big match della diciottesima giornata del campionato provinciale CSI di Bologna, giocata a Castelmaggiore lunedì scorso tra Salentodorica e Real Zola. Un partita disputata ad alti livelli da due ottime squadre che mettono in campo tanta grinta e discreta tecnica.

La Salentodorica tasta per la prima volta il manto verde di via Lirone e lo fa contro un Real Zola in formissima che ha appena raggiunto la seconda piazza in classifica. Giallorossi privi dell’infortunato Spaziani e dell’indisponibile Grasselli. In difesa il ritorno di Aziz Chaoufi e a centrocampo il debutto di Spinelli, il neo acquisto salentino di Salve al suo primo gettone in giallorosso. Real Zola priva di Mazzetti in porta, al suo posto Losurdo, in campo da subito, invece, l’ex giocatore di serie A Daniele Daino.

Dopo le scintille e le discussioni dell’andata le due squadre cercano di mantenere gli animi calmi sin dall’inizio. Ma in campo la partita è maschia e le squadre si affrontano a viso aperto. Mister Scarpetti tiene avanzato il bomber Willy Chirivì per controllare l’arretrato Daino, che ha il ruolo di impostare il gioco, cercando e trovando i suoi compagni con passaggi e lanci chirurgici.

Partita equilibrata ma le squadre non si risparmiano. Parte meglio il Real Zola ma trova un ispiratissimo Mattarocci che sembra in giornata e in forma perfetta. Saranno quattro le parate su altrettante punizioni calciate da Daino. Tutte nello specchio della porta e tutte neutralizzate dall’estremo difensore salentino. Poi a metà primo tempo Willy Chirivì supera la difesa dello Zola e batte Losurdo siglando il vantaggio della capolista. Il Real Zola reagisce e più volte tenta il pareggio ma trova sempre una difesa arcigna e un super Mattarocci.

Così, dove non arriva il buon Daino arriva Willy Chirivì che su calcio di punizione trova una traiettoria perfetta e batte l’incolpevole Losurdo per la seconda volta. Due a zero e l’entusiasmo dei salentini è alle stelle. Si va quindi a riposo.

Nella ripresa fa il suo debutto Spinelli che va anche vicino al gol con un colpo di testa che viene parato da Losurdo. La Salentodorica gestisce la partita coprendo bene gli spazi e non lasciando giocare gli attaccanti avversari. Maggio impeccabile in copertura su Cavalli. Aziz Chaoufi, non in perfetta forma fisica (ma grintosissimo) non lascia giocare gli avversari. Mattarocci continua ad esaltarsi sulle punizioni di Daino. Tutto perfetto per Mister Scarpetti che gestisce magistralmente i suoi uomini.

Ed è il clima giusto per rifilare il 3-0 al Real Zola. Ci pensa Totaro con un diagonale imprendibile. Il resto è tutta partita di nervi. Il gioco si fa più duro e l’arbitro, non impeccabile, non si dimostra all’altezza di dirigere un match così delicato. A pochi minuti dal fischio finale poi, Rachid Chaoufi va via, forse alzando un po’ la gamba, a Daino, quest’ultimo, ormai superato rifila un calcione da dietro sulle gambe dell’attaccante marocchino. Espulsione per Daniele Daino e azzuffata finale. Vola qualche spintone e qualche parola di troppo e gli animi caldi esplodono. L’arbitro fischia la fine dell’incontro ed espelle anche un Aziz Chaoufi dall’animo troppo esagitato.

Alla fine tutti negli spogliatoi. Salentodorica sempre più primo e sempre più vicino alla matematica vittoria del campionato, a +12 dal Real Zola. Partita perfetta, sia sul piano del gioco, sia sul piano dell’approccio alla gara e della concentrazione.
Prossimo appuntamento per i salentini venerdì 11 aprile contro il fanalino di coda Rasora.