[YESTERDAY] CASARANO – De Masi: “Ci manca qualche punto. Mercato? Tutto a tempo debito”

Un Casarano in piena forma (quattro vittorie e tre pareggi di fila nelle ultime sette gare) si apprestava un anno fa ad affrontare in casa il Fortis Trani, dopo il rinvio della gara con la Battipagliese (14 novembre) per emergenza idrica. Ecco le parole del presidente rossazzurro, che analizzava quel felice periodo e tratteggiava le future scelte di mercato…

***
Alla vigilia del match casalingo contro l'insidioso Fortis Trani e con la vetta ora più vicina (con una gara da recuperare), parla Ivan De Masi, il presidente della Virtus Casarano.

Presidente, soddisfatto del rendimento del Casarano fino a questo momento?
“Non posso che esprimere un giudizio positivo su come la squadra ha reso fino ad oggi. Nella valutazione bisogna tenere in debito conto anche che i ragazzi stanno lavorando ininterrottamente dall’11 luglio. Mi sembra ovvio comunque rilevare che probabilmente ci può mancare qualcosa in termini di punti in classifica, ma l’andamento generale “egrave; più che soddisfacente”

Il rinvio del match contro la Battipagliese vi obbliga a disputare tre gare in una settimana. Può essere penalizzante per voi anche se l'ultimo passo falso della capolista Arzanese e la vetta più vicina può regalarvi un supplemento di energia?
“Una squadra attrezzata come la nostra deve essere pronta ad affrontare qualsiasi emergenza di calendario. Certo, i contrattempi non sono mai piacevoli, ma questa è una valutazione che lascia il tempo che trova: ora siamo chiamati ad affrontare tre gare nell’arco di otto giorni, ma procediamo per gradi. Pensiamo prima a superare il Trani, il resto verrà da sé. Non credo comunque che la Virtus debba ricorrere alla sconfitta della capolista per regalarsi stimoli ed energie: ho piena fiducia nell’operato dello staff tecnico e, soprattutto, nella volontà di imporsi di tutti i nostri calciatori”.

Mai come quest'anno la partecipazione del Casarano al campionato è merito suo e dell'impegno della dirigenza, vero?
“L’estate scorsa, l’improvviso disimpegno, per le ben note ragioni, dello sponsor di riferimento della Virtus, ha creato, com’era naturale, non pochi disagi, il tutto con la macchina in corsa. Dopo un brevissimo periodo di comprensibile smarrimento, abbiamo convenuto che questa città, i nostri tifosi non meritavano di vedere ridimensionati, di colpo, tutti i programmi fatti in precedenza. La Virtus ha il privilegio di avere dirigenti, a cui è rivolta la mia gratitudine e il mio apprezzamento, che svolgono un lavoro encomiabile per assicurare il normale svolgimento della stagione, ma non sarebbe onesto nascondere che il percorso da compiere è sempre irto di grossi ostacoli e le incognite sono dietro l’angolo”.

E' previsto l'arrivo di rinforzi nella prossima finestra del mercato oltre che qualche partenza?

“Ogni movimento, ogni decisione verrà presa al momento debito. Non mi sembra corretto, oltre che rispettoso, nei confronti dei giocatori, parlare oggi di rinforzi o di partenze. Siamo ad un punto cruciale di svolta della stagione, è più saggio restare concentrati sugli imminenti impegni di campionato che ci attendono”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati