Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VARIE – “Sport in progress”, a Lecce un seminario partecipato in nome dello sport

L’Auditorium dell’Istituto Tecnico “Grazia Deledda” di Piazza Palio a Lecce ospiterà venerdì 3 dicembre, a partire dalle ore 15.30, il Seminario “Sport in Progress” organizzato dalla Regione Puglia in collaborazione con il CONI.

Finalizzato a monitorare la domanda e l’offerta di sport nelle singole realtà provinciali per poter così avviare una programmazione condivisa di interventi equilibrati sulla base delle reali esigenze del territorio, il seminario farà tappa a Lecce dopo essere stato a Bari (1 dicembre) e prima di spostarsi a Taranto (10 dicembre), Brindisi (13 dicembre), Barletta (16 dicembre) e Foggia (17 dicembre).

Il seminario è aperto ad associazioni e società sportive, ordini professionali, enti pubblici e privati ed istituzioni locali, ma anche a semplici cittadini, tutti chiamati ad offrire il proprio contributo in termini di valutazioni e proposte. All’incontro sarà presente l’Assessore Regionale allo Sport, Maria Campese, in rappresentanza di un Ente – la Regione Puglia – impegnata non solo nell’attivazione di politiche sportive e motorie tese al miglioramento dello stato di salute della popolazione attraverso l’offerta a tutti i cittadini della possibilità di praticare sport in luoghi sani e sicuri, ma anche nella valorizzazione dello sport come strumento di integrazione sociale e come missione educativa, culturale e riabilitativa.

Il Coni provinciale presieduto da Antonio Pascali ha esteso l’invito a tutti i presidenti e delegati provinciali di Federazioni, Discipline Associate, Enti di Promozione Sportiva ed Associazioni Benemerite ed alle associazioni sportive dilettantistiche loro affiliate, auspicando anche la presenza degli amministratori dei 97 Comuni salentini. Solo la partecipazione massiccia di tutti i principali attori del settore sportivo potrà far si che venga intrapreso un percorso partecipato diretto al miglioramento qualitativo e quantitativo del patrimonio impiantistico regionale ed all’ampliamento e diversificazione dell’offerta di attività sportive, con particolare attenzione verso quegli sport “minori” che, a dispetto dell’impropria definizione, hanno spesso caratteristiche di grande diffusione tra la popolazione e solide tradizioni sul territorio.

I risultati dell’attività svolta nel corso dei Seminari provinciali contribuiranno all’elaborazione del “Piano Regionale Triennale 2011-2013 per l’impiantistica e le attività sportive”, garantendo così che le politiche sportive regionali vengano davvero programmate in favore di tutte e di tutti.