SUPERCOPPA EUROPEA – L’Inter manca il pokerissimo

Il Club Atlético de Madrid, vincitore della prima edizione della UEFA Europa League, conquista anche la Supercoppa UEFA per la prima volta nella sua storia battendo l’FC Internazionale Milano a Montecarlo grazie alle reti di José Antonio Reyes e Sergio Agüero nella ripresa.

Ereditata la panchina di José Mourinho alla guida dell’Inter, alla seconda uscita Rafael Benítez non è riuscito a bissare in Europa il successo ottenuto nella Supercoppa italiana contro l’AS Roma. Una serata storta quella del Louis II per i nerazzurri, che hanno anche fallito un rigore con il loro bomber Diego Milito proprio al 90′, quando la sfida era comunque compromessa.

La formazione scelta da Benítez è per dieci undicesimi uguale a quella della vittoriosa finale del Bernabéu. Dejan Stanković prende il posto di Goran Pandev piazzandosi però a destra per garantire copertura sulla fascia di competenza di un Maicon sempre libero di affondare. Samuel Eto’o va invece a sinistra potendo così giocare più vicino alla porta avendo il più prudente Cristian Chivu alle spalle. In mezzo Wesley Sneijder gioca appena dietro Diego Milito, mentre capitan Javier Zanetti, che esattamente 15 anni fa faceva la sua prima apparizione con la maglia nerazzurra, si piazza a centrocampo vicino a Esteban Cambiasso.

Quique Sánchez Flores risponde con un classico 4-4-2 affidandosi alle invenzioni di Diego Forlán e Agüero in attacco, mentre il fantasista Manuel Jurado si deve accontentare della panchina così come il portoghese Tiago. L’unico volto nuovo rispetto alla finale di UEFA Europa League vinta contro il Fulham FC è quello di Diego Godín. L’Inter parte forte e sulla lunga rimessa laterale di Maicon, Sneijder prova la girata da posizione defilata mandando però alto sulla traversa. Poi una grande giocata di Eto’o a sinistra mette in difficoltà la difesa spagnola, il pallone finisce sui piedi di Milito, ma la conclusione a botta sicura dell’argentino viene rimpallata in corner da un difensore.

I nerazzurri hanno in mano il pallino del gioco e si rendono pericolosi anche con un colpo di testa di Walter Samuel su corner di Sneijder e con un bel tiro da fuori di Eto’o. Col passare dei minuti, però, l’Atlético cresce. Ottimo il giro-palla degli spagnoli anche se non è mai facile arrivare dalle parti di Júlio César con Samuel e Lucio a fare schermo davanti al portiere brasiliano. L’unica palla buona capita sui piedi di Agüero, ma l’attaccante argentino ‘strozza’ troppo il tiro da dentro l’area di rigore e non centra lo specchio. Si va così al riposo sullo 0-0.

L’intervallo non spegne l’ardore dell’Atlético. Prima ci vuole un grande intervento in tuffo di Júlio César per impedire a Reyes di pescare l’angolino basso alla sua destra. È proprio lì, però, che l’ex centrocampista dell’Arsenal FC fa passare il pallone dopo aver saltato Maicon all’interno dell’area portando in vantaggio gli spagnoli.

Benítez risponde subito inserendo Pandev al posto di Stanković e i nerazzurri provano a schiacciare gli spagnoli all’interno della loro area di rigore. Eto’o manda alto un colpo di testa da buona posizione, il break dell’Atletico è affidato a Forlan sul cui tiro dalla distanza fa buona guardia. L’uruguaiano lascia il posto a Jurado all’82’ e un un minuto dopo i colchoneros chiudono la sfida.

Il portoghese Simão Sabrosa si invola sulla fascia sinistra e mette in mezzo un pallone rasoterra che il “Kun” Agüero, complice l’immobile difesa nerazzurra, deve soltanto spingere in rete. L’Inter sembra non crederci più, ma a due minuti dalla fine l’arbitro Massimo Busacca concede ai campioni d’Italia un rigore per un intervento di Raúl García su Pandev.

Dal dischetto, però, il 19enne David de Gea vola a deviare in corner il tiro di Milito, uno specialista. A Montecarlo non è la serata dell’Inter, che deve per ora rimandare il quinto titolo di uno straordinario 2010; l’Atletico Madrid si aggiudica con merito la Supercoppa UEFA.

IL TABELLINO

INTER-ATLETICO MADRID 0-2

RETI: 17’st Reyes, 38’st Aguero
INTER (4-2-3-1): Julio Cesar – Maicon, Lucio, Samuel, Chivu – Zanetti, Cambiasso – Stankovic (23’st Pandev) Sneijder (33’st Coutinho), Etòo – Milito. (12 Castellazzi, 2 Cordoba, 23 Materazzi, 17 Mariga, 88 Biabiany). All.: Benitez.
ATLETICO MADRID (4-4-2): De Gea – Ujfalusi, Perea, Godin, Dominguez – Reyes (24’st Merida), Assuncao, Raul Garcia, Simao (46’st Camacho) – Aguero, Forlan (37’st Jurado). (27 Robles, 3 A.Lopez, 4 Suarez, 22 Diego Costa). All.: Sanchez Flores.
ARBITRO: Busacca (Svizzera).
NOTE: Recupero: 0′ e 2′. Angoli: 9-4 per l’Inter. Ammoniti: Simao, Raul Garcia e Samuel per gioco falloso. Spettatori: 23.000. Al 45′ De Gea para un rigore a Milito.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • sport-come-trovare-forma-senza-traumi SPORT – Le misure di sostegno alle asd e alle ssd previste per l’emergenza Coronavirus

    Il Governo Conte, nel D.L. 23/2020, ha previsto, tra le altre cose, anche alcune misure di sostegno a favore delle associazioni sportive dilettantistiche (asd) e società sportive dilettantistiche (ssd) iscritte al registro Coni o alla sezione dedicata allo sport paralimpico (Cip) da almeno un anno. Saranno erogati finanziamenti destinati a fronteggiare l’emergenza Coronavirus con queste…

  • festa-sport-copertino SPORT – Le linee guida ministeriali da applicare per la ripresa delle discipline: ecco il documento integrale

    Con un documento di ieri, 3 maggio, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso al Coni e al Comitato paralimpico le linee guida finalizzate a fornire e indicazioni generali e le cosiddette “azioni di mitigazione”, utili ad accompagnare la ripresa dello sport di natura individuale dopo il lungo periodo di lockdown per l’emergenza Covid-19….

  • conte-giuseppe CRONACA – Via alla “fase 2”: le disposizioni per lo sport del nuovo decreto

    Si è chiusa pochi istanti fa la conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Ci sono novità, in particolare, per le attività motorie e sportive e per gli atleti professionisti e dilettanti ma di comprovato interesse nazionale (esempio: gli atleti che preparano le Olimpiadi). “Sono un appassionato di calcio come tantissimi italiani – ha…

  • angeli-quartiere-lecce SOLIDARIETÀ – Checco Moriero e Fabrizio Miccoli, gli Angeli di Quartiere in prima linea per le famiglie leccesi

    Fabrizio Miccoli e Checco Moriero, ma anche tanti altri ex campioni, sono scesi in prima linea per promuovere una raccolta fondi destinata all’associazione leccese Angeli di Quartiere, impegnata per consegnare pacchi di viveri di prima necessità alle famiglie più bisognose di Lecce, duramente messe alla prova dall’emergenza Coronavirus. All’appello dei due campioni salentini hanno risposto…

  • lauro-franco LUTTO – È scomparso il giornalista RaiSport Franco Lauro

    Lutto nel mondo del giornalismo sportivo. Si è spento a Roma, poche ore fa, Franco Lauro, notissimo giornalista Rai, grande esperto di calcio e basket (memorabile il suo “Trrrrripla!”). Lauro aveva solo 58 anni e sarebbe stato vittima di un infarto. Nato nel 1961 a Roma, fece la gavetta in radio e tv capitoline. Entrò…