OPERAZIONE NOSTALGIA – A Nardò la conferenza stampa di presentazione. Show di Perrotta, Tonetto, Chevanton e Giorgetti

I quattro ex calciatori, insieme a Andrea Bini e Luca Valentino di Operazione Nostalgia e al consigliere con delega allo Sport del Comune di Nardò, Antonio Tondo, hanno presentato il mega raduno di sabato 17 giugno. Previsti 3.500 spettatori, parte dell'incasso andrà in beneficienza

operazione-nostalgia-nardo conferenza stampa 150617

Foto: da sinistra: L. Valenti, A. Tondo, A. Bini e E. Chevanton (©SalentoSport)

Ormai è quasi tutto pronto a Nardò per il terzo raduno di Serie A – Operazione Nostalgia, presentato ufficialmente questa sera presso il chiostro di Sant’Antonio, alla presenza di Max Tonetto, Simone Perrotta, Ernesto Chevanton e Rodolfo Giorgetti. Il mega raduno si svolgerà sabato 17 giugno, a partire dalle ore 16, sul prato del “Giovanni Paolo II”.

Ad aprire le danze e a fare gli onori di casa è il consigliere comunale con delega allo Sport Antonio Tondo: “Per me – dice l’amministratore neretino –, amante del calcio e dello sport, è un onore essere qui a presentare questo evento che, ad oggi, non si può che definire un evento dalla grande risonanza mediatica. Ho sempre amato lo sport sin da piccolo e anche io mi posso definire un nostalgico, da un anno circa ho avuto la possibilità di operare in questo ambito per la mia città ed è da oltre quattro mesi che, con il sindaco Mellone e con i creatori della pagina Andrea e Luca, lavoriamo per questo raduno. Tutto ciò va visto, oltre che in ottica di promozione dello sport, anche come promozione del territorio, poiché con dati certi possiamo che buona parte degli spettatori, verrà da fuori regione, soggiornando nella nostra splendida città”.

Dopo il consigliere Tondo prende la parola una delle menti di questo grande fenomeno chiamato Operazione Nostalgia, vale a dire Andrea Bini: “Dopo aver portato il raduno a Roma e a Milano, ritenevamo doveroso scendere nel Sud Italia – spiega – e la Puglia, vista la sua grande tradizione calcistica di fine anni ’90 e inizi 2000, non poteva che essere il luogo migliore. Inizialmente si era pensato a Lecce, ma dopo un primo contatto con Antonio Tondo, abbiamo ritenuto che Nardò fosse il luogo ideale, vista la giusta capienza dello stadio e la qualità della struttura. Per noi non può che essere motivo d’orgoglio promuovere questa terra, visto che oltre i 3.500 spettatori, saranno presenti anche televisioni del calibro di Sky Sport e Rai Sport, il tutto a dare maggiore risonanza a questa giornata. Quello che più mi ha impressionato nella gestione della pagina è la disponibilità dimostrata da alcuni grandi campioni, perchè, è chiaro, senza gente come Max, Cheva e via dicendo, sarebbe tutto molto più difficile. Oltre al grande divertimento, è doveroso ricordare che parte del ricavato sarà devoluto a quattro associazioni locali. argomento che vi illustrerà meglio il mio socio Luca Valentino”.

Ed è proprio l’altra mente della pagina Facebook Luca Valentino a proseguire: “Come ha spiegato Andrea, lo scopo di questa giornata avrà anche un risvolto sociale, considerato che parte del ricavato andrà in beneficenza per aiutare i meno fortunati. Le associazioni a cui devolveremo il ricavato saranno: Avocad, Non Voglio mica la Luna, Ant Lecce e Aipd  (associazione italiana persone down), perché sappiamo bene che le situazioni e la vita che ogni giorno devono affrontare non è mai semplice ed è sempre piena di insidie”.

Il primo calciatore a parlare è l’ex Roma e Lecce Max Tonetto: “Questo matrimonio tra me, Andrea e Luca, nasce in maniera un po’ particolare, vale a dire via Facebook, proprio attraverso la nostra amata pagina. Da lì i primi contatti e il primo raduno. Dopo aver partecipato al raduno di Roma, Andrea mi ha proposto la presenza al terzo evento e sinceramente al Salento non potevo che rispondere presente. Sono bastati solo pochi minuti a convincermi. Insieme ai miei ex compagni o ex avversari abbiamo deciso di intraprendere questa nuova esperienza, perché il calcio di una volta non muore mai ed ha sempre un sapore è fantastico rincontrare alcune persone”.

Dopo Tonetto si passa a centrocampo, con il campione del mondo Simone Perrotta: “Lo scorso anno non ho potuto essere presente, quindi, nonostante una partita di beneficenza a Nizza in concomitanza, questa volta non ho potuto proprio dire di no. Come tutti sappiamo, il calcio vive un’era diversa dalla nostra, oggi hanno preso il sopravvento social e pay tv e non dico nemmeno che si tratti di una cosa negativa, ma rivivere certi momenti , non può che far piacere. Ai miei tempi occorreva attendere “90′ minuto” per vedere le immagini, mentre oggi con le televisioni si è in campo anche dal divano, forse però con un derby perso in meno, visto che la tecnologia avrebbe certamente smascherato quel tuffo clamoroso di Max Tonetto in un Lecce-Bari che a me costò la sconfitta (ride, ndr)”.

Subito dopo Perrotta la parola passa ad uno dei pochi punti d’incontro tra Lecce e Bari, Rodolfo Giorgetti: “Se devo essere sincero a Roma sono rimasto impressionato da come tifosi di tutta Italia e di ogni squadra si trovassero accomunati per un giorno e sotto un unico coro, vale a dire quello per Chevanton (ride, ndr). Scherzi a parte, partecipare a certi eventi è sempre un piacere, soprattutto perché si riesce ad aiutare i meno fortunati, riunendo anche un pezzo di anni ’90. Un ringraziamento va a tutti gli organizzatori e a tutta la città di Nardò”.

La chiusura è affidata all’uomo dello storico Din Don, vale Ernesto Chevanton: “Vedere giocare insieme due campioni del mondo come Aldair e Perrotta non è cosa di tutti i giorni, sperando che ricordino che il pallone è rotondo. Vi aspetto tutti sabato allo stadio, ma questa volta starò attento a Max perché portò ancora con me i postumi dell’entrata ricevuta allo scorso raduno”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati

  • monaco-gianluca-caputo-luca-social-media-tourism-gallipoli EVENTI – Sport e turismo, se ne parla a Gallipoli nel 2° Social Media Tourism

    Come (anche) lo sport può diventare un vettore turistico? Se ne parlerà approfonditamente nella seconda edizione di Social Media Turism, la due giorni organizzata a Gallipoli, in programma venerdì 15 e sabato 16, nella quale s’incontreranno professionisti del settore turistico provenienti da tutta Italia (e non solo), ma anche esperti di strategie di marketing e…

  • carabinieri generica leccesette CRONACA – Incidente fatale, perde la vita un giovane portiere cresciuto nell’Avetrana

    Un incidente dagli esiti fatali per un giovane ventiduenne si è registrato nella giornata di ieri, sulla circonvallazione di Francavilla Fontana. Pierfrancesco Copertino, originario di Avetrana, ha perso la vita per via delle gravi ferite riportate nello scontro tra la sua Citroen C3, su cui viaggiava insieme alla sua fidanzata, e una Volvo. Per Copertino…

  • Giuseppe_Dario_Longo_Fabrizio_Miccoli_Roberto_Sodero-amputati CALCIO PARALIMPICO – A San Donato di Lecce la final four del Campionato italiano per Amputati 2019

    Sarà l’impianto sportivo di San Donato di Lecce ad ospitare le finali nazionali del Campionato italiano di calcio Amputati. In campo, sabato 2 novembre a partire dalle ore 9, scenderanno Adp Levante C Pegliese, Asd Fabrizio Miccoli, Asd Nuova Montelabbate e Asd Vicenza Calcio Amputati che giocheranno secondo il regolamento federale applicato al calcio a…

  • milan-club-racale EVENTI – Nasce a Racale il Milan Club “Paolo Maldini”

    Sarà inaugurata ufficialmente domani sera, 8 settembre, alle ore 20, la sezione Milan Club di Racale dedicata a capitan Paolo Maldini e sita in via Pasubio 1, nei pressi dei Giardini del Sole. Alla cerimonia interverrà anche il sindaco di Racale, Donato Metallo. Il club è nato su iniziativa di 13 soci fondatori ed è…

  • bambini-stadio SPORT – Allo stadio con i bambini: consigli e divieti

    Portare i bambini allo stadio, soprattutto se sono molto piccoli, può suscitare qualche preoccupazione a genitori e tifosi, eppure si tratta di un’esperienza indimenticabile per i più piccoli e di un’occasione educativa straordinaria per gli adulti. Ecco qualche indicazione di massima per garantire ai bambini una permanenza comoda e serena sugli spalti degli stadi italiani!…