Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’AVVERSARIO – Occhio Lecce, il pericolo si chiama Gonzalez

Dopo le prime tre giornate il conto delle reti del Siena è ferma ad una – siglata tra l'altro da un difensore, Vitiello – e l'attacco di mister Giuseppe Sannino ancora fermo al palo.

L'attacco bianconero può contare su validi elementi come Franco Brienza, Emanuele Calaiò, il giovane under21 Mattia Destro e il puntero di Tandil Pablo Gonzalez. Il giocatore nel calciomercato estivo era stato seguito anche dal Lecce, ma l'ambizioso Siena del patron Mezzaroma ha deciso di puntare forte sull'uomo esploso nelle ultime due annate a Novara.

La punta nelle prime gare di campionato non ha ancora trovato il chiavistello per scardinare le porte della serie A – ha avuto anche un tu per tu con Andujar nella prima giornata a Catania, finito a favore del portiere argentino – nella gara con il Lecce cercherà di ovviare allo zero nella casella goal fatti e sarà per la difesa salentina un banco di prova molto impegnativo.

Il pacchetto arretrato leccese dovrà arginare Gonzalez e compagni in modo tale da lasciare a centrocampo e attacco la libertà mentale per poter colpire in terra toscana. Tomovic”co. sono avvisati: il pericolo si chiama Gonzalez.