L’AVVERSARIO – Donadoni non condanna il Lecce: “Hanno ancora tre gare per tirarsi fuori”

LECCE – Roberto Donadoni, tecnico del Parma, in sala stampa commenta con soddisfazione la vittoria dei suoi uomini per 2-1 sul campo del Lecce.

OTTIMO GRUPPO – “La carta vincente sono questi ragazzi con la loro dignità. Teniamo molto a questo campionato e finirlo al meglio. I ragazzi sono parte di un gruppo straordinario. Non lo dico per la vittoria, ma per quello che fanno nel quotidiano. Non è facile trovare un gruppo del genere. C’ è sempre grande impegno per poter fare una bella partita. Siamo in ottima condizione fisica. Lo abbiamo dimostrato anche oggi: giocare qui a Lecce, con questo caldo, non è facile”.

GUARDARE AL PRESENTE – “Non ci siamo guardati troppo alle spalle e non guardiamo troppo avanti. Dopo quattro vittorie di fila, proveremo a vincere anche la quinta gara di fila. L’Inter? Sono già in difficoltà oggi per le scelte da fare, per chi lasciare fuori. Tutti vogliono giocare e rispondono bene. Fleschter ha giocato bene. Mirante ha un dolore al dito. Deve fare degli esame. Speriamo non sia nulla di grave. Sta giocando alla grande”.

IL CALDO E IL CALENDARIO FITTO – “Ho schierato cinque giocatori diversi dalla gara di Palermo. Ci stiamo gestendo bene. Abbiamo raggiunto grande maturità”.

OTTIMO PERIODO – “Potevamo avere punti in più, ma i punti che abbiamo sono tutti meritati. Sfido chiunque a trovare una gara in cui abbiamo raccolto di più di quanto seminato. Anzi ne abbiamo di meno”.

LECCE – “Il Lecce ha fatto una grande rincorsa. Ciò equivale ha una grande spesa di energie che porta a un contraccolpo psicologico. Hanno davanti tre gare importantissime e possono tirarsi fuori con le loro forze”.

Articoli Correlati