CRONACA – Domenica di scontri tra tifosi a Veglie e Nardò

Foto: lo stadio "Giovanni Paolo II" di Nardò

Domenica di scontri tra tifoserie di diverse fede, con lo sport di sfondo a fungere, suo malgrado, da “casus belli”.

Al termine della gara Atletico Veglie-Ideale Bari (Seconda Categoria girone B), si è verificato un agguato ai danni del pullman che stava riportando a casa i sostenitori della compagine ospite. Il fatto è accaduto verso le 19, alla periferia di Veglie. Il pullman era scortato da due auto dei carabinieri ma questo non è stato un deterrente per i facinorosi, una sessantina circa, molti dei quali col capo coperto da cappuccio o casco. Secondo quanto riferisce lecceprima.it, citando le ricostruzioni delle forze dell’ordine, sono volati sassi, cocci di bottiglie, petardi. I tifosi dell’Ideale sono scesi dal pullman e hanno risposto alla provocazione. I carabinieri hanno subito chiamato rinforzi e, sul posto, sono arrivate alcune volanti da Lecce. Diversi i contusi. Si segnala che un tifoso dell’Ideale Bari è stato ricoverato al “Vito Fazzi” di Lecce per via di un trauma cranico dovuto ad una sassata che lo avrebbe colpito in fronte. Fortunatamente non ci sono state conseguenze di sorta, dato che il tifoso è stato dimesso stamani. Sul caso indagano le forze dell’ordine.

Scontri tra tifosi anche prima di Nardò-Potenza, campionato di Serie D girone H. Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, riportate da La Gazzetta del Mezzogiorno, la scintilla è scoppiata quando, un’oretta prima dell’inizio della partita, tre pulmini con a bordo sostenitori ospiti si sono fermati vicino ad un bar in cui si trovavano alcuni sparuti sostenitori granata. Dal gruppo ospite sarebbe partita una bottiglia verso i tifosi locali che avrebbero risposto sollevando una pedana in legno, forse con l’intento di difendersi dal lancio di altri oggetti. Gesto che sembra sia stato interpretato come un atto offensivo da parte dei potentini. La voce dei primi tafferugli è subito corsa veloce e la tensione è salita anche nei dintorni dello stadio, quando sono venuti a contatto due gruppetti di opposte fazioni. Anche qui sono volate bottiglie. Immediatamente sono intervenute le forze dell’ordine per riportare la calma. I tifosi ospiti, allontanati dalla polizia, si sono dispersi nei dintorni dello stadio, dileguandosi. Ne hanno fatto le spese un neritino, colpito da una bottiglia, e un potentino, che si è fatto medicare dal 118 per un graffio al volto.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati