VOLLEY – Showy Boys, Papadia: “Attingere dal passato, ma pensando al futuro”

Dopo aver dato il via alla campagna di adesione al progetto “Scuola Volley” 2012-2013, per la Showy Boys A.S.D. è giunto il momento di mettere a punto gli ultimi dettagli. In questi giorni, infatti, lo staff dirigenziale e il direttore tecnico sono impegnati nella registrazione delle iscrizioni e in quella di valutazione fisico-attitudinale che interessa i ragazzi under12, under13 e under14. Abbiamo voluto ascoltare la voce di Francesco Papadia, memoria storica e figura di riferimento per la pallavolo locale, che oggi è tra i soci fondatori della Showy Boys A.S.D. e ricopre, tra l’altro, l’importante ruolo di direttore tecnico e coordinatore dei corsi di pallavolo.

La prima domanda è d’obbligo. Come è nata l’idea di costituire la società?
“E’ nata dall’esigenza di creare un nuovo gruppo di persone e amici che potesse attingere dal passato, ma pensando al futuro. Il passato è la storia di un’associazione, la Showy Boys Galatina, nata per volontà di allora giovanissimi appassionati di pallavolo che, giorno dopo giorno, costruirono una realtà fatta sì di tanti successi sportivi, ma anche di un modo di essere, di porsi, di relazionarsi con gli altri. Il ‘bianco-verde’ è stata, mi sia concesso il termine, una filosofia: essere, sportivi, entusiasti, leali e fare, a piccoli passi, qualcosa di importante. Oggi, la Showy Boys A.S.D. intende ripartire proprio da quelle idee e seguendo quello stile”.

Quali sono i caratteri fondamentali della Showy Boys A.S.D.?
“Chiaramente, intendiamo attingere dalle origini, dal passato e lo abbiamo iniziato a fare coinvolgendo molti giovani di quegli anni e che hanno conservato, nonostante sia trascorso tanto tempo, quel modo di essere, come dicevo prima, ‘bianco-verde’. Fare, come piccola realtà sportiva, una pallavolo quanto più bella possibile per i nostri allievi e che dia loro il gusto dell’apprendimento, della crescita, del miglioramento, non solo agonistico, ma soprattutto della partecipazione, della condivisione e del raggiungimento comune degli obiettivi prefissati”.

Come è strutturata l’attività sportiva per la prossima stagione?
“Innanzitutto, abbiamo pensato di partire dal basso, con una pallavolo rivolta esclusivamente ai giovani. E’ il nostro primo anno di attività e intendiamo radicarci di nuovo sul territorio, considerando che è indispensabile un nuovo tipo di approccio con questa generazione di ragazzi. Da qui, la nascita del progetto ‘Scuola Volley’ che per me, in qualità di ex allenatore, ma tecnico nel profondo del mio animo, ha un fine ben preciso, cioè quello di insegnare la pallavolo migliore possibile. Quindi, nella modestia che contraddistingue l’avvio della nostra attività, l’obiettivo è molto chiaro: realizzare una buona scuola di conoscenza, di apprendimento e di tecnica quanto più alta possibile”.

Nello specifico, come sono organizzati i corsi?
“L’attività sportiva 2012-2013 è strutturata in due distinte categorie: corso di pallavolo riservato ai ragazzi under12-13-14 e corso di avviamento allo sport – minivolley. E’ opportuno fornire a riguardo qualche informazione in più e fare alcune precisazioni. Per il corso di pallavolo, abbiamo posto alcuni criteri di scelta di coloro che saranno i futuri atleti, tenendo anche presente che i posti a disposizione sono limitati. Per questo motivo, si deve necessariamente attingere a parametri di valutazione quali, ad esempio, l’altezza, caratteristica indispensabile per l’avvio a una pallavolo, come ho avuto modo di dire in precedenza, rivolta verso il più alto livello possibile. Invece, il corso di avviamento allo sport – minivolley è costituito prevalentemente da attività ludica, ma tendente a sviluppare abilità motoria e coordinativa e ad avviare il processo di socializzazione del bambino”.

Ma, i corsi della Showy Boys vanno oltre l’aspetto strettamente sportivo…
“Tra le attività formative dei giovani atleti, si è pensato, oltre ai corsi di preparazione tecnica, di dare vita a iniziative di divulgazione del grande volley, quali incontri con atleti di livello evoluto, partecipazione a partite e visione di registrazioni video selezionate, al fine di fornire agli allievi una gamma quanto più vasta possibile di strumenti volti all’accrescimento del proprio livello di base. Accanto a queste iniziative, poi, sono previste delle altre di tipo ricreativo e di relazione”.

Un messaggio che vorresti rivolgere ai ragazzi e ai loro genitori…
“Intendiamo fare attività agonistica. La nostra non vuole essere semplice attività di palestra, ma è finalizzata alla partecipazione ai campionati federali, in modo da fare crescere i piccoli atleti. Da qui, la nostra massima attenzione a sviluppare il concetto di ‘squadra’, di un gruppo che condivida le stesse idee e obiettivi”.

In conclusione, ricordiamo gli appuntamenti previsti per il mese di settembre.
“Certo. Chi intende avvicinarsi alla nostra associazione e conoscerci di persona può partecipare agli incontri previsti per il 21 e 24 settembre, ore 18, rispettivamente pressola Parrocchia ‘San Biagio’ di Galatina e l’Oratorio ‘Madonna delle Grazie’ di Noha. Per informazioni e contatti è sempre a disposizione il nostro numero telefonico 347.3849653 e l’indirizzo di posta elettronica mail@showyboys.com”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati