Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B2/m – Partita vibrante e combattuta, Alessano la spunta su Lagonegro

(di Gabriella SANSO') – Vittoria sofferta dell'Aurispa Alessano sul Natura Energie Lagonegro nella seconda giornata del girone G del campionato di B2. Dopo oltre due ore di gioco la formazione di mister Medico si aggiudica l'incontro con il punteggio di 3-1 contro una squadra quadrata e molto combattiva che sicuramente reciterà un ruolo di primo piano nel girone. Partita vibrante e combattuta, ben giocata per lunghi tratti da entrambe le squadre, con bellissime azioni in attacco e in difesa, anche se tanti sono stati anche gli errori, dovuti sicuramente alla non ancora ottimale condizione fisica.

Primo set equilibratissimo con le squadre che lottano punto a punto. Alessano avanti 8-7 e 16-15 ai due tempi tecnici. Ottimi Orefice per i biancoazzurri e Arzeo per i lucani, ma Aurispa che soffre al centro con l'intesa Parisi-Torsello che stenta a decollare. Il set arriva alle battute finali ed è brava la formazione di casa a piazzare il break decisivo vincendo per 25-23 in 31 minuti di gioco con un mani e fuori di Orefice sul muro avversario.

Ad inizio secondo set il Lagonegro deve rinunciare all'acciaccato Arzeo e mister Bosco manda in campo il giovane Marra. Parziale all'inizio equilibrato anche se l'Alessano scappa e si trova avanti per 8-5 al primo tecnico. Reazione Lagonegro e 8 pari. In questa fase belle azioni difensive da ambo le parti e grande regia di Parisi che mette i propri attaccanti nella condizione migliore per fare punto. L'Alessano non molla e grazie anche agli errori in attacco degli avversari riprende tre punti di vantaggio e va sul 16-13. Gli errori degli attaccanti lucani continuano e Parisi e compagni volano sul 21-15. Reazione tardiva del Lagonegro che recupera quattro punti, ma ormai il set è segnato e l'ennesimo errore in attacco di Palmeri regala il punto del 25-22 ai biancoazzurri dopo altri 32 minuti di battaglia.

Il terzo set sembra la fotocopia del secondo con l'Alessano trascinato da Orefice che va avanti 8-5 al primo tecnico. Continuano gli errori del Lagonegro anche se la squadra lucana continua a rimanere in scia dell'avversario. Dopo il 16-13 a proprio favore del secondo tempo tecnico, l'Aurispa vola sul 20-16 e la vittoria sembra cosa fatta. Invece succede l'imprevedibile: un calo di concentrazione e la condizione fisica ancora non ottimale consentono la rimonta del Lagonegro che con Marra in battuta mette in difficoltà la ricezione alessanese non consentendo a Parisi di servire in modo ottimale gli attaccanti. Orefice è in affanno e la squadra ospite ribalta la situazione arrivando a condurre per 22-20 trascinata soprattutto dai due centrali Crigna e Cubito; è proprio quest'ultimo a regalare il punto del 25-22 alla propria squadra con un muro su De Pascalis dopo 31 minuti di gioco.

Nel quarto set entra in gioco la rabbia della squadra biancoazzurra: con Orefice stanco, è De Giovanni a guidare la reazione dell'Aurispa: 8-4 al primo tecnico (tre i punti del laterale), con allungo fino all'11-5. Il vantaggio rimane tale al secondo tempo tecnico (16-11) e aumenta fino al 25-17 finale dopo 26 minuti di gioco con un errore in pallonetto di Garofalo che regala set e vittoria a Carrozzo e compagni, permettendo loro di conquistare tre punti che consentono di agganciare i cugini dell'Ugento”Taviano in testa alla classifica del girone.

La partita, giocata contro una squadra formata da ottime individualità dimostra che l'Alessano sta raggiungendo una buona condizione fisica e mentale per poter affrontare il prosieguo del campionato, frutto degli allenamenti settimanali condotti con scrupolo da mister Medico e dal dottor Negro. Infatti grazie anche a questo i biancoazzurri oggi si sono potuti imporre sull'avversario, oltre alla sintonia che man mano sta crescendo tra i giocatori. Domenica nuovo appuntamento al PalaBello, dove sarà di scena il Gada Group Pescara 3, formazione neopromossa ma da non sottovalutare visto che, dopo la sconfitta all'esordio proprio contro il Lagonegro, sabato ha ceduto in casa solo per 3-2 contro il Pulsano, altra corazzata del girone G.

Gli altri risultati della giornata: Pescara-Pulsano 2-3; Paglieta-Ugento”Taviano 0-3; Atri-Leverano 0-3; Torricella-Montorio 3-0; Ostuni-Chieti 3-1.