Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B2/m – Alessano, tutto bene tranne la rissa finale

L’ Aurispa Alessano conquista tre punti importantissimi contro una squadra temibilissima e molto organizzata come il Paglieta e infrange il piccolo tabù del “Pala don Tonino Bello” dove ritorna a vincere dopo quasi due mesi, infatti nelle ultime due ultime uscite casalinghe erano arrivate altrettante sconfitte seppur entrambe al tie-break.

Mister Medico decide di non rischiare Mastropasqua e schiera la diagonale Felicetti – Mazza, Valli De Pascalis al centro; De Giovanni e Carrozzo in banda con Lazzari libero sceso in campo nonostante un attacco influenzale.
Il Paglieta risponde con Matricardi al palleggio, Cespa opposto; Valente e Terenzi al centro, Leone, Ronca in banda e Pappadà libero.

La partita si incanala subito sui binari dell’equilibrio con Paglieta avanti sia al primo che al secondo time-out tecnico. Al ritorno in campo gli abruzzesi fanno il break decisivo e chiudono il set per 21-25.
Parti invertite nel secondo e terzo set con Paglieta in difficoltà sia in ricezione che in azioni di contrattacco e Alessano che chiude i parziali in proprio favore per 25-22 e 25-21.

Il quarto set vede l’Aurispa scendere in campo un po’ “rilassata” e Paglieta ne approfitta per prendere il largo ed arriva ad avere fino a sei punti di vantaggio (12-18). Ma è a questo punto, come domenica scorsa a Galatone; che viene fuori la rabbia agonistica della squadra, Mazza, De Giovanni (strepitoso il suo quarto set) e D’Urso (2 ace consecutivi per lui) suonano la carica e con un devastante parziale di 13-4 Alessano chiude il set per 25-22 ed incamera tre punti pesantisimi che mantengono invariato il vantaggio sulla quarta e riducono il gap con l’Ugento (adesso a -4) incappato in una clamorosa sconfitta ad Altamura.

A fine partita, durante il saluto, le tossine accumulate durante la gara sfociano in un principio di rissa tra i giocatori delle due squadre. Senza cercare colpevoli e vittime, la Pallavolo Azzurra lo considera una atto deprecabile che condanna in maniera netta e decisa.

AURISPA ALESSANO – PAGLIETA 3 – 1 (21-25; 25-22; 25-21; 25-22)

Aurispa Alessano: Felicetti (3); Mazza (20); Valli (10); De Pascalis (10); Carrozzo (11); De Giovanni (14); Lazzari (L); Avelli (0); D’Urso (2); Calabrese (0); Mastropasqua (0). All.: Medico; Assistent coach: Sodero.

Ace 5; Battute sbagliate 5; Muri punto 13.

Paglieta: Matricardi (5); Cespa (14); Valente (10); Terenzi (10); Leone (15); Ronca (10); Pappadà (L); Zaccagnini (1); Vitelli n.e.; Michelini n.e.; Giannandrea n.e. All.: De Angelis

Ace 3; Battute sbagliate 12; Muri punto 7.