VOLLEY B2/f – Skylo San Pietro, buona la prima. Reggio Calabria cade al tie-break

Gisella Scialacono 8; Annamaria Presicce 18; Marcella Scaglioso 7; Luisa Chionna 12; Claudia Carrozzo 8; Francesca Scilipot 16; Michela Ristits 20. La Skylo Volley San Pietro inchioda al tie-break una stanca Reggio Calabria e si aggiudica la prima gara della finalissima play off per la promozione in B1.

Con 3 set a 2, in poco più di due ore, la Nubile vince un match dai colori accessi. Sia per il numeroso pubblico che ha sostenuto entrambe le squadre, 1000 i locali e un centinaio gli ospiti, sia per gli alti e bassi visti in campo. Fino all’ultimo parziale il match è rimasto in bilico. Partite alla grande le ragazze di coach Antonio Carratù da metà del terzo set hanno però iniziato a subire la pressione di una rinvigorita Golem Cinquefronde che le ha letteralmente stordite.

I primi due parziali, infatti, si sono chiusi a favore delle padrone di casa. Il primo decisamente appannaggio delle sanvitesi finisce sul 25 a 16, il secondo più equilibrato fino a metà prende la giusta piega per la squadra della Ristits e il tabellone si riazzera a 25-18. Il terzo set è tutta un’altra storia. La squadra di coach Massimo Salvago sembra essersi ambientata e fa delle sanvitesi un sol boccone. Il punteggio di 23 a 25 non deve confondere, le ragazze finite nel pallone per tutto il set raggiungono le ospiti solo sul finire con punti importanti proprio della capitana Michela Ristits.

Il quarto parziale è un più sincero 17-25. Un punteggio che dà il vero senso di quello che si è visto in campo. Una Skylo stanca e provata che sembrava aver perso le speranze. Tutta la partita si gioca poi al tie-break. Partenza sprint per le calabresi. 0-5. Poi l’inerzia della partita cambia e con un devastante 15-0 le padrone di casa impazzano in campo. E sugli spalti esplode la festa dopo soli 14 minuti di miniset.

Importante è stato il contributo di tutta la squadra che nei momenti difficili è rimasta compatta. E l’apporto della panchina ha salvato una partita che in alcuni momenti sembrava compromessa definitivamente. L’ennesima dimostrazione di quanto questa squadra sia coesa. “E’ il secondo anno che arriviamo fin qui, i play off sono un grandissimo successo per noi. Ma quest’anno abbiamo raggiunto uno step in più. Lo scorso infatti proprio qui perdemmo la prima di finalissima contro Napoli al tie-break sull’8-2. Oggi la volata finale l’abbiamo compiuta noi. Abbiamo un grande pubblico in una piccola città che ci aiuta ogni partita a sfidare i colossi di questa serie”, ha dichiarato a fine gara il vicepresidente Marcello Vecchio.

Si parte martedì per Reggio Calabria per il ritorno in casa delle calabresi mercoledì. Stasera si festeggia, poco, perché già domani seduta di video e lavoro di scarico. La fatica si fa sentire nelle gambe delle ragazze dopo una settimana, quella della semifinale, con tre partite consecutive. Il sogno è sempre più vicino.

Articoli Correlati